Ilsensodelviaggio.com→My Travel→6 Giorni s Singapore – tutto il meglio da fare e vedere

6 Giorni a Singapore – Tutto il meglio da fare e vedere

Published: 20 Agosto 2019 / Author:gabriele vignolini

Fin da quando ho iniziato a viaggiare, ormai nel lontano 1992, uno dei miei piu’ grandi desideri è sempre stato quello di visitare Singapore e fortunatamente questo inverno sono riuscito ad andarci.

Questa città è una meta unica al mondo e, ne sono certo, ti ruberà il cuore come lo ha fatto con me. Qui regnano grattacieli imponenti contrastati da giardini meravigliosi e spettacoli futuristici, tutto questo circondato da persone molto gentili e disponibili, pronte a darti una mano all’ occorrenza.

Marina Bay e ArtScience Museum

Sappi che Singapore è una delle città piu’ sicureorganizzate e pulite al mondo e soprattutto è unica nel suo genere per gli innumerevoli divieti presenti che non devono assolutamente spaventare come quello del possesso e uso di gomme da masticare (anche se ho visto persone che ne facevano uso) il divieto di consumare il durian, un frutto dall’ odore nauseabondo sia per strada che nelle metropolitane, non si può fumare in giro ma solo negli appositi punti in strada segnalati e dotati di portacenere, gettare cicche e cartacce per terra.

Mentre invece fra i divieti piu’ strani e particolari non ci si può fermare per strada a chiacchierare in gruppo, per evitare attentati terroristici, dare da mangiare agli animali randagi (non ne ho visti neanche uno) non si può ballare o ascoltare musica in strada, gettare immondizia per terra o raccogliere i fiori dai giardini comunali.

Il mio viaggio a Singapore è durato 6 giorni, e per arrivarci esistono numerose compagnie. Io cerco sempre i miei voli su skyscanner, che tra i motori di ricerca è sicuramente uno dei piu’ quotati e meno cari.

Il periodo migliore per visitare Singapore va da marzo fino ad agosto inoltrato.

Il clima della zona è abbastanza capriccioso e imprevedibile, con un tasso di umidità che può superare il 70% e con temperature che passano i 32 gradi di massima e i 24/25 di minima. Fondamentalmente però riponendo un po di attenzione sul vestiario portando, sia abiti leggeri che un k-way, questa città può essere visitata anche tutto l’anno.

Sempre sul vestiario un consiglio che voglio dare è di portarsi sempre dietro una felpa o una maglia un po piu’ pesante perchè in qualsiasi posto si entri, bar, ristorante o cento commerciale che sia, l’aria condizionata è molto alta e lo sbalzo di temperatura potrebbe dare fastidio

Merlion - Singapore

Singapore è, dopo Bangkok, Parigi, Londra e Dubai, la città piu’ visitata al mondo. Questo significa che durante tutto l’ anno può essere molto affollata.

Per evitare inutili code e buttare via del tempo, a discapito della vostra vacanza, acquista i biglietti salta la file online oppure acquista la Singapore City Card che è davvero conveniente.

 IL MIO RACCONTO DI VIAGGIO

Il primo giorno di viaggio è iniziato di mattina presto con direzione Milano-Malpensa e da qui’, con un volo diretto AirFrance di circa dodici ore, sono atterrato all’ aereoporto Changi, una struttura stupefacente in cui regna la pulizia e dove al suo interno sono presenti giardini di orchidee, laghetti artificiali con pesci coloratissimi, negozi lussuosi, cinema e palestre, non per niente Singapore è uno dei paesi piu’ ricchi del mondo.

Appena ritirato i miei bagagli sono andato subito a prelevare un po di contante in una delle tante postazioni ATM (calcola che 1 dollaro di Singapore equivale a 0.65 centesimi di euro) poi sono uscito dall’ aereoporto e mi sono messo in fila aspettando il mio turno per il taxi che con circa 15 euro (25 SGD) mi ha portato a quello che sarebbe stato il mio hotel per tutta la durata della vacanza lo Strand Hotel.

  Clicca Quì per vedere l’ultimo prezzo su Booking.com

Consiglio questa struttura, con un ottimo rapporto qualità prezzo rispetto agli standard del posto, ottima colazione, ottima pulizia, persone gentili e disponibili, e soprattutto situato in posizione strategica con l’ entrata della metro davanti all’ ingresso e con la vicinanza ai maggiori punti d interesse.

 ☞ Fai Clic Quì per confrontare i prezzi su oltre 2.400 (!) Hotel, pensioni, appartamenti e più a Singapore su Booking.com

Vista Dallo Skypark

Si la Metro il mezzo di trasporto fondamentale per muoversi in tutta la città. E’ composta da 4 linee ,rossa, verde, gialla e viola, ognuna delle quali ha una sua direzione.

Puoi visionare la mappa della metro direttamente da Qui’.

E’ operativa dalle 5.30 la mattina fino a mezzanotte e, dato che per spostarsi deve essere utilizzata praticamente  tutti i giorni, consiglio di fare il Touring pass un abbonamento che prevede il trasporto illimitato sui mezzi (bus ,metro e LRT) che va da 1 a 3 giorni al costo rispettivamente di 1 day pass 28 SGD (circa 18 euro) o sennò 3 days pass 38 SGD (circa 24.50 euro).

Si puo’ fare, o direttamente in aereoporto appena si arriva, o sennò piu’ comodamente nelle stazioni metro. Conviene perché le corse singole non sono proprio cosi’ economiche e quindi alla fine in questa maniera risparmierai diversi soldini.

Singapore - grattaceli

Essendo molto stanco per il lungo viaggio e per il Fuso orario (erano le 18, quindi le 24 in Italia + 6 ore) ho deciso di andare a vedere le due mete un po meno gettonate ma non per questo affascinanti e particolari.

Little india (situato a 10 minuti a piedi dall’ Hotel). Quartiere frenetico con le sue case coloratissime, i mercati caotici pieni di oggettistica, gioielli e ricco di odori di fiori ed essenze che ne caratterizzano tutta la zona.

Qui’ si possono mangiare le cose piu’ particolari della cucina indiana, visitare “il tempio delle mille luci” con una statua di Budda alta 15 metri e visitare il quartiere di Clarke Quay situato lungo il fiume e frequentato per la vita notturna.

Chinatown , immersa tra lanterne rosse, statue a forma di drago e luoghi di culto. Qui passeggiando si possono ammirare centinaia di negozietti soprattutto di artigianato locale e vedere il “Tempio del dente di Budda” sicuramente una piacevole sosta. Ci si arriva in cinque minuti prendendo la linea blu Bencoolen di fronte all’ albergo.

Marina Bay - Singapore

Il secondo giorno sveglia di buon ora e direzione Zoo di Singapore, una delle attrazioni piu’ gettonate, a cui consiglio di dedicare l’ intera giornata vista la vastità del posto e delle cose da vedere.

Questo, oltre ad essere giudicato tra le migliori 4 attrazioni del globo, con 315 specie animali tra le quali 50 in via di estinzione, può essere visitato anche di notte con in night safari il primo zoo notturno al mondo.

Quindi, armato di macchina fotografica, una bella bottiglia di acqua (era veramente caldo e umido) e una cartina reperita in loco, ho cominciato il mio giro. Il posto è veramente enorme e tutto è molto curato con spazi per gli animali molto ampi e puliti. A separare questi dai visitatori ci sono barriere naturali come ruscelli, pareti rocciose e tanta vegetazione.

Una delle varie cose che puoi fare in questo parco è la colazione a un tavolo con un ricco buffet circondato dagli oranghi che ti vengono vicino e ti si muovono intorno, purtroppo però non si possono toccare, il tutto  al costo di 33 SGD ( circa 22 euro).

Degni di nota anche la tigre bianca, i draghi di komodo e una voliera piena di farfalle colorate che si muovono liberamente in mezzo alle persone presenti. Inoltre si possono trovare diversi punti d ‘interesse al chiuso, con aria condizionata fortunatamente, dove poter ammirare nelle numerose teche e acquari ,ragni ,tartarughe, serpenti e pesci colorati.

Una cosa particolare che vi voglio raccontare è quello che ho mangiato in uno dei numerosi ristoranti presenti, un panino tondo svuotato del suo interno e riempito di pollo al curry… una squisitezza!!.

Il biglietto di entrata per il parco costa 30 SGD (circa 20 euro) e per arrivarci occorre prendere la linea rossa a Dhoby Ghaut, che rimane a cinque minuti a piedi dall’ albergo, fino a Khatib, da qui’ prendere la linea di pulman 128 che in circa quindici minuti e per pochi euro ti porterà a destinazione.

Se desideri acquistare i biglietti salta coda online del parco, incluso il prelievo dall’ hotel  Dai un Occhiata Quì

 

Grattaceli fiume Singapore

La mattina del terzo giorno decido di dirigermi nella famosa zona del Marina Bay assolutamente da visitare con i suoi grattaceli, ponti futuristici, hotel e ristoranti a 5 stelle. Per arrivarci bisogna prendere la linea blue Bencoolen, di fronte all’albergo, fino a Beyfont.

Per prima cosa appena arrivato, in circa 5 minuti, mi dirigo verso l ’’ArtScience Museum”, una struttura spettacolare e unica al mondo a forma di fiore di loto che si illumina di tanti colori diversi durante le ore notturne e che al suo interno ospita collezioni inerenti nell’ambito dell’arte e della scienza.

Una cosa che mi ha veramente colpito e sotto diversi aspetti anche molto emozionato è una stanza con centinaia di fili a led che scendono dal soffitto e dove, mentre tu la attraversi, questi cambiano colore in maniera intermittente e a tempo di musica. Il tutto mentre il pavimento acquista un effetto dove ai rispettivi lati sembra ci sia il vuoto e quindi di cadere.

Non è facile da spiegare ma per me solo questo vale il prezzo del biglietto che si aggira intorno ai 19 SGD (circa 13 euro).

ArtScience Museum - Singapore

Puoi acquistare qui ⇒ il biglietto salta coda per l’ ArtScienceMuseum.

Una volta uscito ho girellato per il quartiere aspettando il tardo pomeriggio per recarmi al Marina Bay, probabilmente l’ icona piu’ conosciuta di Singapore, tre grattacieli posti uno di fianco all’altro sormontati dallo Skypark ,un enorme piattaforma che funge da punto di osservazione e che ospita la piscina a sfioro piu’ alta del mondo con i suoi oltre 220 metri di altezza, usufruibile purtroppo però solo dai clienti dell hotel.

Questo complesso costruito nel 2010 comprende oltre a un albergo di lusso con piu’ di 2500 stanze ,due teatri, una pista di pattinaggio, un casinò e numerosi ristoranti di chef famosi (come quello di Gordon Ramsay).

Quindi dopo una po di coda e, pagando circa 38 SGD (circa 25 euro), un operatore mi ha accompagnato all’ interno di un grosso ascensore che in pochi secondi (avevo lo stomaco in gola) mi ha catapultato al 56 esimo piano, appunto sullo Skypark.

Qui’ ne fa da padrone un panorama mozzafiato che domina su tutta la baia e descrivere l’ emozione che si prova non è facile. Ma l’obbiettivo è arrivare a sera, sia per ammirare il bellissimo tramonto, che per vedere il WonderFull, uno spettacolo di suoni e luci nell’ acqua direttamente sulla baia.

Consiglio di portarsi una maglia a maniche lunghe perchè al calar del sole, data l’altezza e la ventilazione, potrebbe fare un po’ fresco. 

Se desideri visitare lo Skypark, con entrata prioritaria, senza fare la fila e risparmiando pure qualcosa, puoi acquistare i biglietti online tramite il collaboratore GetYourGuide. 

 

Skypark - Marina Bay - Singapore

Una volta ammirato tutto ciò rimane, come si dice, la ciliegina sulla torta infatti tornato al piano terra e seguendo le indicazioni si arriva al Gardens By The Bay un complesso naturalistico futuristico composto da bellissimi giardini e serre tra cui la “Flower Down”, la piu’ grande del mondo.

Ma l’attrazione maggiore sono i Supertree Grove, una foresta di alberi di cemento, acciaio e luminarie che di notte si accendono con migliaia  di luci a tempo di musica creando uno scenario difficile anche solo da descrivere. Questo posto, che merita sicuramente una fermata, è una delle mete piu’ gettonate dai turisti di conseguenza, per entrare, si possono fare delle code.

Puoi acquistare qui ⇒ il biglietto salta coda per il Garden by The Bay.

Il quarto giorno ho deciso di andare al Giardino Botanico un angolo di paradiso di cui una parte di esso è stata dichiarata patrimonio dell’ Unesco. Ci si arriva in circa 20 minuti utilizzando sempre la linea blu Bencoolen.

L’ entrata del parco è gratuita e, appena arrivato, la prima cosa che colpisce è la pulizia mentre camminando si possono ammirare diversi laghetti, fiori, scoiattoli e anche un piccolo varano.

Ma la cosa piu’ importante da vedere è il National Orchid Garden ovvero il giardino delle orchidee, che con i suoi circa 65000 esemplari presenti acquista di diritto il titolo di “piu’ grande del mondo”.

Non vi sono parole per descrivere questo giardino dai mille colori con varietà di orchidee create per personaggi famosi di cui hanno assunto anche il nome, consiglio vivamente di andarci.

L’entrata costa 5 SGD (circa 3.50 euro), carino anche lo shop, e per vedere il tutto basta mezza giornata.

Gardens By The - Supertree Grove - Singapore

La sera, con circa 20 minuti di camminata dall’ albergo , sono arrivato a Orchard Road, la via principale dello shopping di Singapore. In questa zona si trovano i negozi di alta moda e i marchi piu’ comuni. Caratterizzata da molta luce e colore vale la pena dargli un occhiata.

L’ ultimo giorno l’ ho passato a Sentosa Island un’ isola turistica artificiale il cui nome tradotto in malese significa letteralmente ”pace e tranquillità”. Situata sulla punta meridionale di Singapore le è stato attribuito per numerosi anni il primo premio nella sezione ”grandi attrazioni” nel contesto dell’Asian Attractions Expo.

L’isola è una specie di grande parco dotato di divertimenti, meravigliose foreste fluviali, spiagge di sabbia bianca e moltissimi locali, inoltre essendo stata concepita con il semplice scopo di attirare l turisti è facile arrivarci e da girare.

A mio avviso per poter godere di tutte le migliori attrazioni che l’ isola può offrire occorre passarci almeno una giornata intera. Arrivato di prima mattina mi sono diretto agli Universal Studios Singapore un grande parco giochi a tema comprendente diverse attrazioni di cui a mio avviso le piu’ divertenti sono le Battlestar Galactica ,ovvero le montagne russe doppie piu’ alte del mondo, il Revenhy Of The Mummy dove anche in questo caso si tratta di un emozionante montagna russa che si muove al buio con terrificanti apparizioni, e per finire il Trasformer , che consiste in salti, combattimenti e inseguimenti visti con l’animazione  in 3D.

Gardens-By-The-bay-Singapore

Successivamente, spostandomi verso l’ entroterra, ho raggiunto la Tiger sky Tower, una  torre di osservazione di 110 piani e alta 131 metri formata da un disco che scorre su di un asse con un movimento che va dall’alto verso il basso e circolare, da qui’ il panorama è garantito. Il prezzo è di 15 SGD (circa 10 euro).

Altra cosa da vedere a Sentosa è il Butterflay Park end Insect kindom, un enorme giardino che ospita 15.000 varietà di farfalle e circa 3.000 specie d’ insetti. Prezzo 20 SGD (circa 13 euro).

E per finire l’Underwater World e la Laguna dei Delfini, un acquario da cui si entra attraverso un tunnel di plexiglas lungo circa una ventina di metri ,veramente bello, e che termina con un enorme vasca centrale a sua volta divisa, con dei divisori, in vasche piu’ piccole nelle quali convivono molte specie di pesci, circa 2500, che si muovono liberamente in un ambiente marino davvero fedelmente ricostruito. Oltre a questo si  può partecipare allo spettacolo dei delfini rosa e delle foche che a me personalmente non ha molto esaltato, il tutto per circa 40 SGD (circa 26 euro).

Da non dimenticare sono le spiagge artificiali di Sentosa, una delle maggiori attrazioni dell’isola, tra le quali troviamo, Palawan Beach, Sinoso Beach e Tanjong beach. Tutte queste sono state realizzate riportando sabbia e abbellite con l’aggiunta di qualche palma qua e là, cercando di ricreare un’ambiente caraibico. Diciamo che per quest’ ultimo ci siano anche riusciti, mentre per quanto riguarda l’ acqua non proprio, infatti forse a causa delle numerose imbarcazioni che transitano in zona non era proprio il massimo.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *