IlSensoDelViaggio.comBlog→Barcellona: Cosa vedere in 3 giorni

Barcellona: Cosa Vedere in 3 Giorni

Published: 24 ottobre 2019 / Author: gabriele vignolini

Barcellona è una delle città più popolari in Europa e la meta favorita di milioni di visitatori ogni anno. Facilmente raggiungibile con un breve volo è dunque gettonatissima,  per trascorrervi un weekend alternativo.

Barcellona

C è molto da vedere, dall’incredibile architettura di Anton Gaudí, ai musei, ai siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO, ai mercati. Ma non solo, il sole, il mare, la gente in strada a tutte le ore fanno si che ci se ne ci se ne innamori a prima vista  e chiunque, una volta visitata per la prima volta, non vede l’ora di tornarci come è successo con noi.

Quando visitare Barcellona il periodo migliore è la primavera, da metà aprile a metà giugno, quando ancora non è troppo caldo e le giornate sono miti e lunghe. 

Come arrivare: l’aeroporto El Prat è collegato al centro città tramite l’Aerobus, 2 linee di autobus che partono entrambe dal terminal 1 e 2 e in 35 minuti vi porta direttamente in Plaza Catalunya. Ma anche con la metro, il cui biglietto è compreso nella Barcellona CardAcquista Quì Online, oppure anche nella Hola Barcelona Travel Card  Acquista quì online, che vi permette di utilizzare per 3 giorni tutti i mezzi di trasporto.

Info: Barcellona è una delle città europee più visitate e le sue attrazioni oltre a essere famose per la loro bellezza  lo sono anche per le interminabili code, quindi un consiglio  è sicuramente quello di acquistare gli ingressi salta la fila per evitare di perdere tutto il weekend in attesa.

Il nostro primo giorno si concentra sul centro della città di Barcellona, alla scoperta di alcune delle opere più famose di Anton Gaudì oltre a una delle strade più famose della città. 

Giorno 1
Casa Batllò
Casa Batllò - Barcellona

La Casa Batllò è uno degli edifici più famosi nel centro di Barcellona ed è uno dei capolavori dell’ architetto Antoni Gaudí. E’ una ristrutturazione di una casa precedentemente costruita, ridisegnato nel 1904 da Gaudí e rinnovata più volte negli anni.

Situata in Passeig de Gràcia, quando la si vede, si capisce subito che non la si può confondere con gli edifici che le stanno accanto. La casa sembra quasi  essere viva, in movimento, con la sua facciata dall’ aspetto ondeggiante. Colpisce soprattutto i colori lucenti delle ceramiche che la rivestono e la forma particolare dei suoi balconi che ricorda le maschere teatrali.

Altra particolarità è la forma arcuata del suo tetto che è stata paragonata al dorso di un drago o dinosauro.

Se a prima vista si rimane colpiti dalla parte esterna, la parte interna non è da meno partendo dalla prima cosa che si incontra entrando, il cortile, interamente rivestito di ceramiche di diverse sfumature d’azzurro e in alto è chiuso da un grande lucernario.

Si continua salendo dove, attraverso una particolare scalinata. si raggiunge l’ appartamento del piano nobile diviso in 3 zone principali di cui si può apprezzare la vista delle vetrate, la singolarità del lampadari e un camino a forma di fungo.

Una parte del piano ospita la cucina, i bagni e altri locali di servizio mentre la parte posteriore è destinata alle camere da letto e la sala da pranzo da cui si accede a una vasta terrazza decorata con colori  che riprendono quelli della facciata principale.

Infine, tramite due scale a chiocciola, si accede al tetto, elemento dell’edificio che, come già detto, non manca di originalità. 

Il biglietto di ingresso alla casa è piuttosto costoso anche se la buona notizia è che il prezzo include sempre l’audio-guida, molto utile. Tieni presente che c’è un supplemento di 4 € se decidi di acquistare il biglietto all’ingresso, oltre ovviamente il rischio di fare lunghe code.

Per questo motivo è consigliabile sempre comprare i biglietti online prima e con un discreto anticipo, soprattutto se stai pianificando il tuo viaggio in alta stagione.

Puoi Acquistare quì ⇒ il biglietto con audioguida in italiano salta la fila per Casa Batllò

Esiste anche la possibilità di essere privilegiato entrando alle 08:30, prima dell’apertura al pubblico.  da solo o con pochissime persone. Il biglietto costa un po di più ma godersi la casa con poca gente è sicuramente meglio!!

Puoi Acquistare quì  La visita casa Battlò Ingresso Prioritario Mattina Presto

 

Casa Milà
Casa-Milà

Casa Milà si trova a pochi passi da Casa Batlló, ed è un’altra grande opera di Gaudí a Barcellona. Il suo aspetto esterno è caratterizzato da un grande utilizzo della pietra, prevalentemente per la progettazione della facciata e dei balconi e per questo motivo è conosciuta anche con il nome di Pedrera che in catalano significa cava.

Quest’opera, considerata “moderna” e inserita nell’elenco come patrimonio mondiale dell’Unesco, è caratterizzata da una grande facciata scolpita sotto forma d’onda e da i suoi 33 balconi di pietre, coronati d’acciaio forgiato.

Anche la sua parte interna merita una visita a cominciare dal tetto che si raggiunge servendosi di un ascensore o usando delle tortuose scale (sono 7 piani). Una volta raggiunto la cima il panorama che ci si presenta davanti è bellissimo, sui tetti di Barcellona , il mare , le colline circostanti ma soprattutto sulla Sagrada Familia.

Ma il pezzo forte quì è l’area della terrazza sul tetto un vero e proprio capolavoro con scale, torri di ventilazione e camini che combinati insieme creano uno spazio estremamente originale e meraviglioso.

L’ altra zona da visitare è lo “Spazio Gaudì” un museo collocato nel sottotetto, l’ unico dedicato alla vita, alle opere e alle tecniche dell’ architetto.

Infine, scendendo qualche rampa, si raggiunge il quarto piano dove è possibile visitare un vero appartamento di inizio novecento dove la disposizione labirintica degli spazi, le linee curve e gli elementi decorativi portano l’ inconfondibile firma di Antoni Gaudì.

La tessera Barcelona Pass consente l’accesso gratuito in più di 20 attrazioni di Barcellona, includendo il Camp Nou, la Casa Batlló, la Casa Milà e l’autobus turistico. Indispensabile!

Las Ramblas
Las-Ramblas - Barcellona

 Las Ramblas, è una delle principali arterie di Barcellona e uno dei luoghi più famosi della città. È una strada di 1,3 chilometri che collega la Placa de Catalunya con l’antico porto della città.

Essendo situato nel cuore della città, e quindi di facile accesso, questo viale è il punto di riferimento indiscusso della vita cittadina. Il divertimento infatti quì non manca, è circondato da bancherelle, edicole, bar, ristoranti e attori di strada.

Per questo motivo, però, è anche una delle zone più care di Barcellona quindi se devi mangiare o fare acquisti ti conviene spostarti un po al di fuori.

 

La Boqueria
La-Boqueria - Barcellona

La Boqueria è uno dei mercati più emblematici e antichi di Barcellona e, grazie alla sua posizione privilegiata sulla Rambla, senza dubbio, anche il più frequentato.

Occupa più di 2500 metri quadrati e conta oltre 300 bancarelle che vendono frutta, verdura, carne e pasce, spesso posizionate in base alla sfumatura dei colori e, per questo motivo, super fotografate dai turisti!

I punti di ristoro non mancano, una vera tentazione per il palato: dai bar, ai ristoranti alle friggitorie.

C è sempre gente alla Boqueria e ogni tanto anche uno spensierato vociare da parte dei venditori, che sono molto gentili e l’anima del mercato.

Se si vuole risparmiare un po e mangiare comunque bene questo è il posto giusto, quindi super consigliato.

Mirador de Colom
Mirador de Colom - Barcellona

Il Mirado de Colom (monumento a colombo) è situato alla fine de Las Ramblas di Barcellona vicino al porto, venne inaugurato nel 1888 in occasione della Esposizione Universale.

Il monumento è un omaggio a Cristoforo Colombo, il quale, di ritorno dal viaggio in America, scelse di approdare nel porto di Barcellona.

All’interno della colonna, tramite un  ascensore, si può accedere ad un punto di osservazione situato a 60 metri di altezza da dove è possibile ammirare una magnifica vista su tutta Barcellona.

Acquario di Barcellona
Acquario di Barcellona

L’acquario di Barcellona, situato nella zona del Port Vell, è una delle mete più gettonate della città e comprende 35 vasche con oltre 11.000 pesci appartenenti a oltre 450 specie. 

La struttura contiene oltre 5 milioni di litri d’acqua, di cui 3,7 milioni dedicati ad un enorme vasca oceanica, la più importante dell’ intero acquario, in cui nuotano squali, razze e altri pesci. 

Questa vasca ha un diametro di 36 metri e una profondità di 5 metri, e dal sul fondo si snoda uno spettacolare tunnel sottomarino lungo 80 metri, che è possibile percorrere a piedi. 

Durante la passeggiata si passa dalle specie ittiche di scogliera come murene saraghi e occhiate a quelle che si trovano in mare aperto come dentici e pesci di grossa taglia. Stupende le vasche dedicate ai cavallucci marini di diverse specie, così come le vasche dedicate al Mar Rosso con pesci pagliaccio, pesci istrice, palla, roccia e pesci chirurgo.

Finito la passeggiata si arriva ad una scala mobile attraverso la quale si scende a livello 0 dove si trova un’ulteriore area divisa in due parti: una dedicata ai pesci amazzonici (piranha, pesci serpente e pesci gatto del Sud America), l’altra popolata da pinguini con un’ampia vasca contenente razze e mante. Vi è poi una terza area comprensiva di 5 vasche dedicate alle meduse del Mediterraneo.

Infine esiste una zona chiamata explora dedicata ai più piccoli che offre più di 50 divertenti attività interattive per bambini.

Entrata gratuita con opzione salta la fila nella Barcellona card.

Suggerimento!!! Civitatis offre un tour di Barcellona completamente gratuito di 2 ore con guida italiana. Se sei interessato Puoi Prenotarlo Subito Da Quì.

Muoviti in anticipo perchè i posti sono limitati.

Giorno 2

Il secondo giorno a Barcellona è dedicato all’ esplorazione della parte piu’ a nord della città, dove troviamo:

Sagrada Familia
Sagrada Familia - Barcellona

La Sagrada Familia è sicuramente uno dei monumenti piu’ visitati di Barcellona, un must per chi decide di passare qualche giorno in questa città.

E’ senza ombra di dubbio il capolavoro di Antoni Gaudí e non c è da meravigliarsi se migliaia di persone vengono ogni giorno per visitarla.

L’ edificio è solo una piccolissima parte di quello che avrebbe voluto realizzare, la costruzione infatti comincio nel 1882 e al momento della sua morte avvenuta nel 1926 era ancora meno di un quarto finito.

La basilica ha tre facciate ricche di simbologia: la Facciata della Natività ampiamente decorata e dedicata alla nascita di cristo, la Facciata della Passione, più semplice, dedicata alla crocifissione di Cristo e  La Facciata della Gloria, quella  principale, molto più grande rispetto al resto, rappresenta la Morte, il Giudizio Finale, la Gloria e l’Inferno.

La parte più interessante della chiesa è sicuramente la parte interna con le sue navate, la volta alta più di 45 metri e dove Gaudì si è inspirato alla natura facendo costruire le colonne interne con la forma che ricorda quella di un albero.

Un altra caratteristica della Sagrata Familia sono le sue 18 torri progettate per dare importanza e visibilità della chiesa da qualsiasi punto di Barcellona, di queste 12 sono dedicate agli apostoli, 4 agli evangelisti, una alla Vergine Maria e una a Gesù Cristo. Ognuna ha un altezza differente e la più alta arriva a circa 173 m.

E’ possibile salirci ma se soffri di vertigini potresti non trovarti a tuo agio con l’ altezza, durante la discesa, percorrendo la stretta scala a chiocciola. Il panorama però è impagabile su tutta la città di Barcellona ma la cosa più interessante è la possibilità di osservare l’opera di Gaudí dall’alto.

Interno-Sagrada-Familia

Come ho detto, la Sagrada Familia è di gran lunga l’attrazione più visitata in città e migliaia di persone fanno la coda ogni giorno per vedere il capolavoro dell’interno di questa opera eccezionale.

Ma non ti preoccupare! Basta prenotare i biglietti in anticipo online, per visitarla  nei weekend circa una settimana prima mentre nei giorni infrasettimanali dai 3 ai 5 giorni prima.

Suggerimento!!! La Sagrada Familia è piena di significati di segreti e piccoli dettagli e, prenotare un tour con guida in italiano, che vi racconti tutto, ne vale sicuramente la pena.

Se la vostra scelta è questa, ricordatevi che per partecipare a un tour guidato bisogna presentarsi almeno 15 minuti prima, perchè la gente e tanta e in questo modo avrete il tempo di trovare la vostra guida. 

In alternativa se il budget non vi consente di prendere parte a un tour con una vera guida, c’è sempre l’opzione della visita con audio guida che costa meno ed è comunque interessante ma non avrete la possibilità di fare domande.

Qui di sotto trovate 3 opzioni di biglietti e tour disponibili:

☞ Clicca quì per vedere Sagrada Familia Salta la Fila con audioguida in italiano

☞ Clicca quì per vedere Tour in bici elettrica + entrata Sagrada Familia

☞ Clicca quì per vedere Sagrada Familia con audio guida e accesso alle torri

Una precisazione, se comprate i biglietti per la Sagrada Familia prima della vostra visita, come vi ho consigliato, ricordatevi che comunque un po di fila la dovrete fare con tutti quelli che hanno comprato i biglietti prima come voi. Ma tranquilli si parla di una coda di 10/15 minuti invece che le ore che vi aspettano se comprate i biglietti direttamente li.

Recinte Modernista Sant Pau
Recinte-modernista-de-Sant-Pau - Barcellona

Questa struttura, con un apertura relativamente recente ai visitatori di Barcellona, sta rapidamente diventando una delle attrazioni più popolari di Barcellona.

Originariamente, costruita come ospedale, questa serie di edifici è uno dei migliori esempi di architettura Art Nouveau in Europa ed è stata inserita nella lista come patrimonio mondiale dell’ Unesco insieme al Palau de la Musica Catalana nel Quartiere Gotico.

Quì è possibile visitare qualche edificio del complesso o più semplicemente fare delle bellissime camminate.

Gaudi Experience

Mentre ti dirigi verso la prossima tappa, il Parc Guell, fai una sosta alla Gaudí Experience una mostra interattiva che vi condurrà attraverso la vita e le opere dell’architetto responsabile di tanti luoghi d’interesse di Barcellona. 

Comprende una panoramica di alcuni dei suoi lavori più importanti, così come un cinema 4D.  Compreso nel Barcellona Pass.

Parc Guell
Park-Guell - Barcellona

Si trova sulle colline a nord della città, il Parc Guell, è un’altra delle opere di Gaudí. A differenza delle altre però questa è un po diversa dato che stiamo parlando di un grande parco con un numero di opere da esplorare e visitare.

Fu originariamente progettato come un complesso residenziale di proprietà che offrisse vedute spettacolari ma la visione di sessanta case non fu mai realizzata, con solo due effettivamente completate.

Nonostante tutto molte delle opere immaginarie di Gaudí per gli spazi pubblici sono state create tra cui le case d’ingresso, la terrazza principale, la panchina a mosaico serpentino e i sentieri colonnati.

 Nel recinto del parco si trova anche un museo in quella che fu la casa di Gaudí dove visse fra il 1906 e il 1925, che attualmente accoglie una collezione di opere dell’architetto. 

Fino a pochi anni fa, Parc Guell, era gratuito e si poteva visitare liberamente ma la sua grande popolarità ha fatto si che sia diventato a pagamento.

L’ unica cosa positiva di questa cosa è che l’entrata a tempo consente di avere pochi visitatori e quindi rende la visita più piacevole. Alcune parti del Parco si possono ancora visitare gratuitamente ma le attrazioni principali richiedono il pagamento di un biglietto.

Per essere sicuri di poter entrare subito e non dover aspettare ore, quando si arriva, consiglio di prenotare in anticipo i biglietti per Parc Guell online.

Giorno 3

Il terzo giorno del nostro itinerario ci porta nel Quartiere Gotico, per poi dirigerci verso la città per visitare alcuni dei musei più famosi di Barcellona.

Museo del Cioccolato

Da amante della cioccolata non potevo non fare una visita a questo museo, tanto piu’ credo non ci sia modo migliore di cominciare la giornata con un po’ di dolcezza.

Non è certamente una delle attrazioni più famose di Barcellona, tuttavia si tratta di un’esperienza divertente da fare, soprattutto con i bambini al seguito che adoreranno sicuramente le numerose statuette di cioccolato.

In questo museo viene raccontato tutto sulla storia della cioccolata, compreso il modo in cui è diventata così popolare in Europa, come è stato creata e quale è stato il suo ruolo nella cultura europea.

Barcellona è stato infatti uno dei principali porti per l’arrivo del cioccolato in Europa e ha svolto un ruolo chiave nell’economia della città.

Quartiere Gotico
Quartiere-Gotico - Barcellona

Il quartiere gotico è la parte più antica della città è formato da un insieme di piccole stradine, come un labirinto. Per questo motivo è consigliabile portarsi dietro una cartina della città perchè potrebbe essere facile perdersi.

Nonostante ciò ha molte cose interessanti da offrire a cominciare dal:

 

Museo Picasso
Museo-picasso - Barcellona

Il Museo Picasso di Barcellona è uno dei punti di interesse più importanti della città catalana, e ospita una delle collezioni di opere di Pablo Picasso più vaste del mondo.

La struttura è stata inaugurata nella prima metà degli anni Sessanta e celebra la prima parte della vita e dell’opera dell’artista, oltre ad ospitarne più di 4000 opere.

E’ situato nel quartiere della ribera, in cinque edifici risalenti al Medio Evo affiancati l’uno all’altro, in pieno centro storico.

Questo museo vale sicuramente una visita e come al solito quando si parla di Barcellona la la cosa più furba che puoi fare è comprare i biglietti online così salti la fila e non perdi troppo tempo.

Ci sono varie opzioni per acquistare i  biglietti Salta la fila per il Museo Picasso e sono

1.Biglietto Museo Picasso combinato ad altre cose collaboratore Getyourguide

2. Acquistando la Barcelona Airticket una carta sconti che include l’entrata al Museo Picasso, al Macba e ad altri 4 importanti musei di Barcellona.

3. Il Museo Picasso è incluso gratis nella Barcellona Card ☞ Clicca quì perAcquistare Barcellona Card

Durante la nostra visita nel Quartiere gotico è possibile visitare  il Palau de la Musica Catalana, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

E’ possibile fare questa visita guidata che è ottima perché vi consente di visitare alcune aree altrimenti chiuse al pubblico.

Continuando il nostro giro arriviamo alla  grande cattedrale gotica di Barcellona, sede del vescovato è quindi la chiesa più importante in termini gerarchici, e merita sicuramente una visita.

Subito accanto è situato il Gaudí Exhibition Center, un’esposizione permanente e il primo museo interamente dedicato alle opere del geniale architetto catalano.

Collina di Montjuïc
collina di Montjuïc - Barcellona

Per finire il nostro itinerario se avete ancora fiato e voglia di camminare merita visitare la collina di Montjuïc che offre diverse cose da vedere.

Poble Espanyol

 

Il Poble Espanyol (villaggio spagnolo) è un enorme museo di architettura a cielo aperto costruito nel 1929 che comprende 117 edifici, ricreati in scala reale, che rappresentano varie città e villaggi della Spagna.

E’ stato costruito in occasione dell’ esposizione internazionale del 1929 tenutasi in città con l’ intento di durare fino al suo termine ma grazie al successo che ottenne, si decise di mantenerlo fino ai giorni nostri.

Il Poble Espanyol è anche sede di ristoranti, negozi e artisti di strada che mostrano il loro artigianato dalla soffiatura del vetro alla creazione di gioielli.

Gratuito per i possessori del Barcelona Pass, ingresso scontato per i possessori di Barcelona Card.

Castell de Montjuïc

Il castello di Montjuic è una vecchia fortezza militare risalente al 1640, che domina Barcellona dall’alto della vetta della collina di Montjuic. Oggi è di proprietà del comune, che la utilizza per eventi e manifestazioni. 

Questa enorme fortezza ha avuto un ruolo chiave nella storia della città negli ultimi cento anni, fungendo da controllo spagnolo sulla città catalana oltre che come carcere.

L’ accesso all’ interno del castello è a pagamento, tuttavia se la tua visita sarà di domenica pomeriggio potrai beneficiare dell’ entrata gratuita.

Joan Mirò Foundation

La fondazione Joan Miró nasce nel 1975, con l’obiettivo di conservare e valorizzare le opere apportate dallo stesso artista dagli inizi fino alla fine della sua carriera promuovere il lavoro di giovani artisti sperimentali.

L’edificio che ospita la collezione è stato progettato dall’architetto Josep Lluís Sert, in collaborazione con lo stesso Miró, il risultato è un edificio molto ampio e pieno di luce in cui è presente anche una biblioteca che ospita la collezione di libri dell’ artista.

C’è una quota di iscrizione, i possessori della Barcelona Card ottengono l’ingresso gratuito.

 Museo Nazionale di Arte Catalana (MNAC)

Museo-D'-arte-catalana

Il museo nazionale d’Arte della Catalogna è un imponente edificio con una vista spettacolare sulla città, è uno dei più importanti non solo di Barcellona, ma di tutta la Spagna.

Il palazzo in stile classicista ha una superficie di 32.000 metri quadrati e una straordinaria decorazione, con affreschi e bellissimi elementi architettonici.

Sicuramente la parte più interessante dell’ edificio è il Salone Ovale, con uno degli organi più grandi d’Europa, inoltre salendo all’ ultimo piano, dal tetto, si può godere di un ottima vista su tutta la città. L’ ingresso è gratuito.  

Fontana Magica

La Fontana Magica fu costruita nel 1929, in occasione dell’Esposizione universale di Barcellona, per opera dell’ingegnere Carles Buïgas i Sans.

Senza ombra di dubbio è uno degli elementi piu’ caratteristici di Barcellona e una delle maggiori attrazioni che possiamo trovare sulla montagna di Montjuic.

Questa fontana, nelle ore serali, effettua un vero e proprio spettacolo a tempo di musica e gioco di luci veramente bello da vedere. 

Cosa Vedere a Barcellona in 4 o 5 Giorni

Ho scritto questo itinerario di cosa fare a Barcellona in 3 giorni per i viaggiatori che spesso non hanno molto tempo e vogliono visitare una città europea nel weekend. Ma quì ci sono tante cose da vedere, e se uno decide di stare 4 o 5 giorni potete aggiungere le cose quì di seguito o, a vostro piacimento, scambiarle con quelle che vi ho detto prima.

Camp Nou

Se anche non siete patiti di calcio, una visita al Canp Nou (campo nuovo) può essere molto interessante. E’ lo stadio più capiente di Spagna e di tutta Europa e vanta una capacità di quasi 100.000 persone.

I tour dello stadio può essere emozionante sia per gli amanti sfegatati del calcio ma anche per i meno interessati perchè una struttura di così grandi dimensioni, non può lasciare indifferenti.

I turisti che scelgono di prendere parte a questa visita possono percorrere passo per passo il percorso dei calciatori e sentirsi uno di loro per un giorno!

La visita conduce fin dentro gli ampi spogliatoi, dopodiché si passa dalla cappella fino all’ emozionante tunnel d’ingresso.

 Una volta percorso si arriva all’ entrata del campo dove, la vista della sua immensa grandezza, colpisce inevitabilmente e ti lascia senza fiato.

Si continua poi salendo sugli spalti da dove si può godere di una vista spettacolare per continuare verso le tribune degli spettatori, la tribuna presidenziale e infine la tribuna Stampa.

Per finire si può visitare il Museo dell’ F.C. Barcellona, dedicato allo stadio ed in particolare al Barcellona Calcio, che si trova al suo interno.

Durante il percorso di visita si ripercorre la storia del club attraverso immagini, video, documenti e opere d’ arte fino ad arrivare a la sala dei trofei  dove è possibile ammirare diversi trofei od oggetti personali dei grandi nomi che hanno fatto parte della squadra nel corso della sua storia.

C’è anche uno spazio dedicato a Lionel Messi (la sala Messi) e ai suoi palloni d’oro.

 

Tenete conto che questo è uno dei posti più visitati della città per cui cercate di arrivare presto, e per acquistare i biglietti  per il Camp Nou hai due modi, alla biglietteria e online.

Acquistare alla biglietteria non è una buona opzione, perchè, come in altre attrazioni a Barcellona, le code potrebbero essere molto lunghe. In più se compri i biglietti online hai uno sconto di oltre 2 euro!

Quì di seguito vi elenco le varie opzioni di biglietto che potete scegliere ognuno con caratteristiche diverse:

Camp Nou Experience, ti verrà inviato via mail e comprende, la visita dello stadio Barcellona (spogliatoi, tunnel, campo, sala stampa, stadio), la visita del Museo del Barcellona, la Sala dei Trofei, l’area multimediale, la sala Messi.

Visita guidata del Camp Nou con uno specialista del Barca che , grazie alla sua competenza, potrà rispondere a ogni tua domanda e curiosità

Camp Nou Experience più bus turistico per un giorno dove, oltre una visita completa descritta all’ inizio, potrete beneficiare di un’intera giornata tra i tre percorsi offerti dall’autobus, con 45 fermate nei principali luoghi d’interesse della città.

Se sei un grande appassionato di calcio o del Barcelona FC, e vuoi assistere a una delle sue partite.

Con il Barcellona Pass avrete, oltre al biglietto gratuito, anche l’ entrata salta la fila e in piu’ include:

 1. Entrata all’ Acquario di Barcellona

2. Bus On Hop On Off

3. Sconti rilevanti nei principali ristoranti, spettacoli e negozi di Barcellona. 

Tour a Piedi o in Bicicletta

Prendere parte ai tour, secondo me, è il modo migliore per imparare un po’ della storia della città e vedere e conoscere curiosità di Barcellona che solo uno del posto ti potrà dire.

inoltre,visto che ci siete, potete farvi consigliare dalla guida su ristoranti locali, bar e locali notturni.

Quì poterai vedere i numerosi tour da fare in bici a Barcellona.

In alternativa quì puoi vedere i numerosi tour da fare a piedi.

Palau Güell
Palau-Guell - Barcellona

Il Palau Güell fu una delle prime importanti commissioni ricevute da Gaudí, all’inizio della sua carriera e fu costruito tra il 1886 e 1890.

Venne incaricato, per la costruzione del palazzo, dall’ idustriale Eusebio Güel con il progetto di ingrandire la sua casa di famiglia.

La struttura si distingue per l’innovativo concetto di spazio e luce. Alcune stanze sono organizzate su più livelli dove Gaudí, come per ogni suo opera, ha dato un tocco personale alla struttura, utilizzando materiali quali ceramica, ferro battuto, e vetro.

Il Palau è stato dichiarato monumento storico dagli spagnoli nel 1969 e Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 1984.

Parc de la Ciutadella
Parc-De-la-ciutadella

Se desideri visitare un parco nel centro città per fare una bella passeggiata o più semplicemente startene in completo relax, all’ ombra di un albero, il parco della Cittadella potrebbe fare al caso tuo.

Non molto lontano dal Museo della cioccolata ha una dimensione di circa 70 acri ed è il primo spazio verde della città risalente al 19 ° secolo.

La sua caratteristica più importante è sicuramente la grande fontana che rappresenta una delle prime opere in città con cui Gaudí era sto coinvolto, anche se all’epoca non era molto conosciuto e il suo contributo è stato piuttosto marginale.

È una grande struttura, sormontata da giganteschi carri trainati da cavalli dorati, e vale veramente dargli un occhiata, in più l’ ingesso e gratis!!

Colonia Güell

La Colonia Güell si trova a circa 23 km da Barcellona, si lo so non è molto vicino ma è raggiungibile con i mezzi pubblici quindi non ti fare scoraggiare.  È un villaggio industriale del XIX secolo appositamente costruito e si può esplorare con l’aiuto di un’audioguida.

 Il villaggio merita sicuramente una visita ma in particolar modo la chiesa conosciuta come la cripta di Gaudí che, nonostante non sia mai stata completata, è stato il luogo in cui Gaudí ha incorporato per la prima volta tutte le sue innovazioni architettoniche, e funge da modello per gran parte della Sagrada Familia.

Torre Bellesguard
torre-bellesguard-barcelona

La torre si trova in po più al nord del centro città e rappresenta un’aggiunta relativamente recente alle opere di Gaudí che è possibile visitare.

E’ stata costruita tra il 1900 e il 1909 per un proprietario privato, tuttora residente, quindi solo alcune parti della proprietà possono essere visitate.

Fortunatamente non sono fra queste le spettacolari mansarde e le aree del tetto che sono sicuramente da vedere. Oltretutto essendo questa, un’attrazione molto meno popolare di molte altre proprietà di Gaudí, avrai più tempo per poter esplorare e vedere tutto ciò che ti piace.

Come risparmiare durante la vostra visita a Barcellona

Esistono due modi per risparmiare sulla attrazioni, durante la vostra visita a Barcellona: la Barcelona Card e la Barcelona  Pass. Entrambe sono valide ma una si differenzia dall’ altra per caratteristiche diverse e sta a te decidere quella che più si adatta alle tue esigenze.

Per vedere cosa è incluso nel Barcelona Pass Dai un Occhiata quì

Se la vostra intenzione è di visitare per intero o la maggior parte dell’ itinerario principale sopra, la Barcelona Pass è d’ obbligo e ti farà risparmiare fino a 30 euro.

Considera inoltre che lo stesso pass comprende anche l tour bus hop on hop off di Barcelona Bus Turístici del valore di € 28, oltre a una serie di altre attrazioni, per questo penso che il Barcelona Pass sia davvero conveniente.

Viceversa se invece pensate di visitare meno attrazioni, per cui non valga la pena il Barcellona pass, allora potete orientarvi sulla Barcelona Card

Rappresenta un opzione più economica e, sebbene offra l’ingresso scontato a una serie di attrazioni, il suo vantaggio principale è quello di offrire il trasporto pubblico gratuito, incluso il treno per l’aeroporto.

Come muoversi a Barcellona

Grazie alla vasta rete di autobus e metropolitana Barcellona è molto facile da girare e, se volete utilizzare i mezzi pubblici, il modo più conveniente è utilizzare la carta da dieci biglietti (T10).

Altre opzione è il Barcelona  Pass che include un giorno di accesso al tour in autobus Hop On Hop Off di Barcellona, che copre quasi tutti i principali punti di interessi della città.

Mentre la Barcelona card, oltre agli sconti, offre tutti i trasporti gratuiti.

In alternativa se volete tutti i trasporti gratuiti ed illimitati in città, inclusi il treno/metro/bus che vanno dall’aeroporto al centro e viceversa e la funicolare in tutta Barcellona allora avrete bisogno della tessera Hola BCN.

Dove alloggiare a Barcellona

La città di Barcellona ha una vasta scelta di alloggi per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Io personalmente quando devo cercare mi affido sempre a booking.com. Fornisce una lista completa, dagli hotel agli appartamenti agli ostelli, con prezzi tra i più competitivi sul mercato.

Quì di seguito alcune opzioni che ho trovato e mi sento di consigliarvi.

Hostal Operaramblas

Hostal-Operaramblas - Barcellona

L’Hostal Operaraamblas è una struttura moderna che si trova a 100 metri dalle Ramblas e dalla stazione della metropolitana Liceu.

Vanta una posizione veramente strategica con il Barrio Gotico, e i suoi ristoranti, a 5 minuti a piedi, a 500 metri dalla Cattedrale e a meno di 10 minuti dal Porto Vecchio.

La struttura dispone di una reception 24 ore su 24, wifi gratuito e un distributore automatico di cibo e bevande presente alla reception.

Il prezzo a notte per una camera doppia con bagno privato è di circa 70 € che, vista la posizione, mi sembra più che onesto.

Hostal Benidorm

Hostal Benidorm - Barcellona

L’ Hostal Benidor è situato lungo la Rambla a 200 m dalla stazione della metropolitana Liceu.

Il Mercato della Boqueria dista 400 m mentre a soli 100 m si trova il Palau Güell di Gaudí.

La struttura offre la Wi-Fi gratuita, una reception aperta 24 ore e camere con aria condizionata e TV satellitare.

 Nonostante la colazione non sia inclusa nel prezzo è possibile usufruire di un distributore automatico di cibo e bevande presente alla reception.

Prenotando con anticipo, in alcuni periodi dell’anno, potrete aggiudicarvi una camera doppia a partire da 60 €.

Hotel Costanza

Hotel-Costanza - Barcellona

L’ Hotel Costanza è situato a 7 minuti a piedi da Plaza Catalunya da dove potrete servirvi delle varie opzioni dei mezzi pubblici e a meno di 5 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Urquinaona.

L’hotel dispone di una reception 24 ore, un bar caffetteria, un ristorante e soprattutto una bella terrazza panoramica con vista su Barcellona.

Le stanze, arredate in stile moderno, offrono aria condizionata, tv, WiFi gratuito e minibar.

Il prezzo per una camera doppia a notte parte da 60 € questo rende il Constanza uno dei migliori hotel economici di Barcellona.

Hotel Oasis

Hotel-Oasis - Barcellona

L’ Hotel Oasis si trova 200 metri dalla spiaggia e a 50 m alla fermata della Metro L4 Barceloneta. Questa zona è servita da molti ristoranti bar e locali.

L’ Oasis offre ai propri clienti una terrazza estiva con piscina stagionale all’aperto con bar, e divanetti in cui è possibile fare colazione cenare pranzare e rilassarsi con un cocktail a qualsiasi ora!

Le camere sono arredate in stile moderno con tv a schermo piatto, wifi gratuita , aria condizionata e bagno privato.

A seconda del periodo dell’anno in cui vi recherete in città potrete dormire a Barcellona all’ Oasis a partire da 60 € in camere doppia.

Questo è senza dubbio uno dei migliori Hotel dove soggiornare in rapporto qualità prezzo!

Chic & Basic Lemon Boutique Hotel

Chic & Basic Lemon Boutique Hotel - Barcellona

Lo Chic & Basic Lemon si trova tra le 2 piazze principali del centro di Barcellona, Catalunya e Universitat e più precisamente appena fuori le Ramblas e a pochi passi dal Quartiere gotico.

Inoltre si trova a 100 metri dalla fermata della metropolitana che permette di spostarsi comodamente in città.

Questa moderna struttura dispone di una reception 24 ore su 24, e un servizio di acqua e caffè h24 disponibile gratis alla reception.

Tutte le camere sono arredate con stile e sono dotate di TV digitale, cassaforte, wifi gratuita e aria condizionata.

Il prezzo a notte per una camera doppia è di circa 75 €

Con questo ultimo consiglio è finito il mio post su cosa vedere a Barcellona in 3 giorni. Fammi sapere se lo hai trovato utile oppure no, scrivilo nei commenti!

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Lonely Planet Barcellona

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •