Kenya: I Migliori Tour Che puoi Fare

 IlSensoDelViaggio.comBlogKenya: I migliori tour che puoi fare

Kenya: I Migliori Tour Che Puoi Fare

Published: 06 Febbraio 2020 / Author: gabriele vignolini

Situato in Africa orientale il Kenya è uno degli stati africani più visitati e apprezzati dal punto di vista turistico, grazie alle sue meraviglie naturali e alla incredibile varietà paesaggistica che lo contraddistinguono.

I Migliori Tour Del Kenya

Una delle principali attrattive del Kenya è prendere parte a un safari e andare alla scoperta degli animali selvatici che popolano la savana: sia i grandi erbivori come gazzelle, elefanti, giraffe, ma anche grandi felini, primi fra tutti, leoni e leopardi che dominano incontrastati il loro habitat naturale.

Sono infatti oltre 40 le riserve naturali del paese, capaci di offrire paesaggi inimmaginabili e la possibilità di vivere e dormire a contatto con questi bellissimi animali, una cosa unica direi!!

Ma la parola Kenya significa anche mare splendido con bellissime spiagge paradisiache di sabbia bianchissima che si affacciano sull’ oceano indiano. 

Capisci quindi: sia che tu voglia fare una vacanza all’insegna dell’avventura o che tu voglia invece rilassarti e goderti in pieno relax il sole e il mare, qui non rimarrai sicuramente deluso!!

Safari - Kenya

Clima: il clima in Kenya è caratterizzato da due stagioni principalida ottobre a marzo, dove i venti provenienti dall’Arabia determinano l’arrivo della stagione più calda con temperature che possono superare anche i 40° nelle zone desertiche, mentre da aprile a settembre dove i venti più freschi provenienti dall’Oceano Indiano portano con sé giornate più umide e temperature medie intorno ai 25/30°.

Moneta: Lo Scellino keniota è la valuta ufficiale del Kenya (100 equivalgono a 0.90 Euro)

Periodo migliore: : il periodo migliore per visitare il paese è quello che va da giugno a settembre, per via delle temperature più accettabili, ma anche da gennaio a febbraio dove, anche se un pò più caldo, il mare è più tranquillo e limpido.

Periodo da evitare: E’ quello sicuramente che va da marzo e maggio, a causa delle temperature elevate e dei possibili allagamenti dovuti alle piogge.

Come arrivare: Da Roma e da Milano partono giornalmente numerosi voli, sia con scalo che diretti, verso il Kenya. Eccone alcuni esempi:

Voli Roma-Nairobi da 420 € Voli Roma-Mombasa da 500  Voli Milano-Nairobi da 400 €Voli Milano-Mombasa da 500 €.

I Migliori tour del Kenya

Un consiglio: se vuoi ottenere il massimo durante i tuoi viaggi , fai come me, utilizza la Lonely Plenet, la guida più famosa del mondo!! 

Se ti stai chiedendo quali sono le escursioni più belle, e da fare assolutamente, niente paura continua a leggere l’ articolo e oltre a questo troverai informazioni su durata, prezzi e le agenzie migliori a cui ti potrai rivolgere.

1. Mombasa City
Mombasa

Tra le tante cose che si possono fare in questo paese, merita sicuramente una visita  Mombasa, la seconda città più grande del Kenya e una delle più antiche affacciate sull’ Oceano Indiano.

Si trova su un’isola separata dal continente da 2 piccoli fiumi ed è divisa in due rispettive zone, al centro la città vecchia con il suo importante porto, tutto intorno invece la parte più moderna.

La parte più antica non è molto differente dai tanti vicoletti che costituiscono Stone Town, la capitale di Zanzibar, un insieme di viuzze che formano un labirinto nel quale è facile perdersi a caratterizzata da numerosissime architetture islamiche e moschee tra cui  la Moschea di Mandhry, che risale al 1570.

Al suo interno sono presenti anche numerosi negozi e mercati tra cui la Biasahara Street, il più famoso mercato ortofrutticolo risalente all’ antico periodo coloniale.

Sempre in questa parte della città vi consiglio di visitare il Forte Jesus, un fortino di epoca rinascimentale costruito dai portoghesi 400 anni fa.

Mentre invece la strada che porta alla città nuova, Moi Avenue,  è ricca di negozi di artigianato, tessuti, gioiellerie, librerie.

Tour consigliati: 

. Mombasa: tour della citta con Fort Jesus e Haller Park Entrance

Prezzo: da 90 euro

Durata: 7/9 ore

Se vuoi sapere tutte le cose che puoi fare in questa città dai un occhiata quì.

2. Safari Allo Tsavo Est
Tsawo Est-Kenya

Come già detto il Kenya attrae ogni anno migliaia di turisti, sia per le sue bellissime spiagge, ma anche per prendere parte ad un safari avventuroso!!

Per questo motivo lo Tsavo Est risulta perfetto:  una delle riserve naturali più grandi al mondo, con i suoi oltre 23.000 km e dove sono presenti oltre 600 specie di volatili e 60 specie di mammiferi, per un esperienza davvero incredibile!

In realtà lo Tsavo National Park nasce come un unico grande parco, suddiviso poi in Tsavo Ovest e Tsavo Est con la costruzione della ferrovia.

Sicuramente questa escursione è adatta a quelle persone che hanno spirito d’avventura, per chi non smette mai di essere curioso e ovviamente per gli amanti della
natura e degli animali.

La cosa bella è che a seconda del tour che si vuole fare è possibile anche rimanere di sera all’interno del parco: immaginate la notte africana, il silenzio e da lontano i versi degli animali. Un’esperienza davvero unica!

Il periodo migliore per visitare il parco è quello che va da giungo a ottobre dove le piogge sono quasi inesistenti e le giornate, ancora fresche, permettono di vedere gli animali che si muovono liberamente nel loro habitat naturale.

Mentre invece il periodo da evitare è da novembre ad aprile, quando fa molto caldo e gli animali tendono a rimanere riparati tra gli alberi, riducendo così la possibilità di essere avvistati. 

Safari Tsawo Est-Kenya

Tour consigliati:

. Parco nazionale dello Tsavo: safari di 2 giorni– il più grande parco del Kenya che ospita i famosi elefanti rossi, leoni, ippopotami, gazzelle, bufali, giraffe, zebre, cervi acquatici e diverse specie di uccelli.

Prezzo: da 429 euro

Durata: 2 giorni

In alternativa quì puoi vedere tutti i tour disponibili che puoi fare nel parco.

3. Isola di Robinson
Isola do Robinson-Kenya

Una delle escursioni che devi fare assolutamente è l’isola di Robinsonuno dei pochi luoghi in Kenya che ti permetterà di assaporare la bellezza e la pace di una natura quasi incontaminata per una giornata dedicata al completo relax.

Si trova a circa 1 ora e mezza da Watamu e per arrivarci bisogna fare una piccola traversata, di una laguna, a bordo di una caratteristica canoa che vi porterà sulla sponda opposta, direttamente sull’Isola di Robinson.

Una volta giunti a destinazioni si può passare un po’ di tempo in spiaggia e fare una passeggiata prima di recarsi nel caratteristico ristorante in stile africano e assaggiare i suoi famosi  granchi, riso con sugo di cocco, gamberoni, frutta e per finire il tè africano.

E mi raccomando non dimenticare di portare asciugamano costume e una buona crema solare!!

Durata: mezza giornata

4. Visita al Marafa
Marafa - Kenya

Il Marafa è un canyon formatosi a causa dell’erosione della pioggia e del vento in migliaia di anni ed è un vero e proprio miracolo della natura per i suoi visitatori ma anche per gli studiosi e amanti di geologia.

Gli sono stati attribuiti diversi nomi, viene chiamato infatti “Nyari” che letteralmente si traduce “Il posto che si rompe da solo”,  perché la terra davvero sembra fratturata, ma l’appellativo però con cui è maggiormente nota questa località è “La cucina del diavolo” (Devil’s Kitchen or Hell’s Kitchen),  per le infernali temperature infuocate che raggiunge.

Si trova e circa 30 km da Malindi e si raggiunge percorrendo una strada a tratti dissestata attraverso estese radure, piantagioni di ananas, villaggi e boschi di acacia.

La particolarità di questo luogo è che, a seconda dell’ora del giorno, cambia colore raggiungendo al tramonto, il momento migliore per visitarlo quando il sole calante si fonde col rosso della terra e crea un’atmosfera magica e surreale e facendo assumere alle le rocce colori diversi che vanno dal bianco al rosa, dall’arancione al rosso.

Suggerimento: consiglio di indossare scarpe comode, portare una bottiglietta d’acqua e naturalmente una macchina fotografica per non perdersi lo spettacolo.

Durata: mezza giornata

5. Safari al Masai Mara
Safari al Masai Mara

Il Masai Mara è una riserva naturale nel Kenya sud-occidentale, lungo il confine con la Tanzania il cui nome deriva da quello del popolo Masai e del fiume Mara, che attraversa la zona da nord a sud.

La riserva, che è stata istituita nel 1961, ha una superficie di 320 km² e rappresenta un’importante fonte di reddito per il Kenya grazie alle sue numerose visite.

Infatti quì si svolgono la maggio parte dei safari e, grazie alle sue numerose piste rispetto agli, è più facile avvicinarsi agli animali.

In particolare in questa area è molto probabile di poter avvistare i famosi big five (leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufalie, soprattutto, godere della spettacolare migrazione degli gnu, zebre e antilopi.

Il periodo migliore per visitare il parco è quello che va da è da giugno a settembre, essendo il più fresco e secco, in alternativa gennaio e febbraio, l’altra stagione relativamente secca.

Il periodo da evitare è invece da marzo/maggio e in maniera minore ottobre/dicembre, perchè stagioni delle piogge.

Masai Mara

Tour consigliati:

. Masai Mara: safari di gruppo 3 giorni e 2 notti (uno dei più venduti)

Prezzo: da 363 euro

Durata: 3 giorni

In alternativa qui puoi vedere altri bellissimi tour che puoi fare in questo parco.

6. Sardegna 2
Sardegna 2 - Kenya

E’ un piccolo atollo di fronte alla costa di Watamu che si forma  durante la bassa marea e chiamato cosi per la bellezza del suo mare che ricorda quello della regione italiana.

Questo posto è perfetto per chi vuole godersi un po’ di mare e di sole e apprezzare la bellezza dei colori dell’Oceano Indiano che quì sono spettacolari, con mille sfumature che vanno dal trasparente al blu!!

Io ho avuto la fortuna di visitare questo posto più volte e non sempre sono riuscito ad arrivare con la bassa marea, ma posso garantire che anche in questo caso il mare è bellissimo!!

Durata: mezza giornata

7. Escursione a Arabuko Sokoke Forest
arabuko-sokoke-forest

Arabuko-Sokoke è un parco nazionale situato sulla costa del Kenya e distante 10 km dalla città di Malindi e 5 da Watamu.

Spesso i turisti scelgono di investire tutto nei safari, bellissimo sicuramente, tralasciando questa foresta con i suoi tesori naturalistici.

Stiamo parlando della maggiore e la più incontaminata foresta costiera dell’Africa orientale con una superficie che supera i 420 km quadrati.

Quì sono presenti oltre 52 specie di mammiferi, 64 specie di rettili tra serpenti, lucertole e tartarughe e moltissime farfalle oltre 263 specie che sono, tra l’altro il gruppo più studiato.

Inoltre, per chi è appassionato, esistono due grandi piattaforme ricavate sugli alberi per fare  bird-watching da dove potrete avvistare diverse varietà di uccelli.

I turisti che decidono di visitare questa foresta possono farlo in giornata e decidere se muoversi autonomamente oppure con una guida (scelta consigliata).

Tour consigliati:

8. Nuotare Con i Delfini
delfini-kenya

Se il tuo sogno è quello di nuotare con i delfini e fare snorkeling nelle acque limpide e cristalline dell’oceano indiano, allora prenditi un giorno e goditi questa bellissima esperienza!!

Visiterai in particolar modo l’isola di Wasini, un paradiso naturale e uno dei parchi con più varietà marina al mondo.

Inoltre navigando intorno a Mombasa potrai scattare delle bellissime foto al paesaggio costiero circostante ricco di barriere coralline e di pesci.

Tour consigliati:

9. Giro Romantico in Barca
Dhow-crocera-Kenya

Un esperienza da sogno per tutte le coppie di innamorati ed ideale per tutti i romantici, che vogliono passare una sera con il suo amato/a.

Infatti, nella notte africana e sotto il cielo stellato, potrai passare la serata a bordo del tradizionale Dhow arabo con la vostra persona amata, assaporando una deliziosa cena a base di frutti di mare e ballando le musiche tradizionali del luogo.

Stiamo parlando di una piccola crociera intorno a Mombasa, con il silenzio del mare e le onde che si adagiano lentamente sul dhow, creando un atmosfera romantica da fare almeno una volta nella vita!

Tour consigliati:

. Mombasa: Tamarind Dinner Dhow Cruise

Prezzo: da 74 Euro

Durata: 4 ore

Visto che la prudenza non è mai troppa, è bene ricordare che in un viaggio fai da te in Kenya è bene munirsi di una Assicurazione Sanitaria Privata (io la rinnovo ogni anno).

Gabriele-ilsensodelviaggio.com-blog-viaggi-avventura -e-fai-da-te

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Islanda: 10 Fantastici Tour da Fare Assolutamente

 IlSensoDelViaggio.comBlogIslanda: 10 fantastici tour da fare assolutamente

Islanda: 10 Fantastici Tour da Fare Assolutamente

Published: 01 Febbraio 2020 / Author: gabriele vignolini

Situata agli estremi del Circolo Polare Artico e su uno dei punti della Terra più attivi per quanto riguarda le attività vulcaniche, l’ Islanda è un meraviglioso mix di ghiacciai, ribollenti sorgenti termali e fiordi frastagliati.

Aurora boreale- Islanda-10 fantastici tour da fare assolutamente

L’ isola è un luogo dove la natura regna sovrana e, a parte la moderna capitale Reykjavík, gli altri centri abitati sono piccoli borghi, spesso villaggi di pescatori situati lungo le coste.

Mentre invece l’ interno rimane totalmente disabitato e si presenta come un ampio altopiano battuto dal vento, con deserti di cenere e lava solidificata, interrotto solamente dal Vatnajökull, il più grande ghiacciaio d’Europa.

Avrai capito che questo è un posto unico nel suo genere e, indipendentemente da quanto rimarrai, ci sono alcune cose che non puoi assolutamente perdere.

Con questa lista dei 10 migliori tour in Islanda ti aiuterò a non perdere nessuna attività o attrazione importante in questo fantastico paese.

1. Escursione Sul Ghiaccio
Escursione sul Ghiaccio-Islanda-10 fantastici tour da fare assolutamente

Non si può visitare l’ Islanda senza vedere almeno alcuni dei suoi meravigliosi ghiacciai, un modo per connetterti con la natura e capire perché questo luogo è così veramente speciale.

La loro presenza è una delle caratteristiche principali dell’ isola e, nonostante tu possa avvicinarti a queste incredibili formazioni anche da solo, non ci puoi camminare o fare un escursioni senza utilizzare una visita guidata.

Trà i ghiacciai più belli che si possono visitare c’è sicuramente quello di Sólheimajökull dove attraverso questo bellissimo tour di 3 ore potrai scoprire tunnel, grotte di ghiaccio e un’incredibile laguna glaciale.

Oppure questa escursione sul ghiacciaio di Vatnajökull uno dei più grandi d’Europa raggiungibile attraverso una suggestiva camminata attraverso il Parco Nazionale di Skaftafell.

S invece vuoi fare un tour di 2 giorni e combinare l’escursione sul ghiacciaio con la visita dell’intera costa meridionale, potresti voler fare questo tour.

Nota:  Anche se tutto il materiale necessario per l’escursionismo sarà fornito dagli organizzatori del tour, ti consiglio di non dimenticare di portare vestiti caldi…non sarai in grado di goderti questa attività se stai congelando!!

Stagione: Tutto l’anno.

2. Il Golden Circle Tour
Golden Circle Tour-Islanda-10 fantastici tour da fare assolutamente

Un altra cosa che si deve fare assolutamente quando si decide di visitare l’ Islanda è il golden circle tour che ti mostrerà alcuni dei posti migliori e imperdibili di questo bellissimo paese!

Vedrai la famosa area geotermica di Geysir, che si trova nel sud-ovest dell’isola, e uno dei più famosi, geyser-strokkur che spara una colonna d’acqua fino a 30 metri in aria ogni pochi minuti!

La cascata di Gullfoss una delle più belle e spettacolari d’Islanda e il Parco Nazionale di Thingvellir, dove non puoi perderti la Fessura di Silfra che divide la placca nordamericana da quella eurasiatica del nostro Pianeta.

Immergersi nelle sue acque cristalline significa quindi fare un viaggio in mezzo a due continenti.

A seconda di quanto tempo hai e delle tue preferenze ci sono due diversi tipi di tour del Golden Circle in Islanda: puoi fare un tour di un giorno che ti mostrerà le cose più importanti o un tour di più giorni che di solito richiede 3 giorni.

Cascata di Gulfoss-Islanda 10 fantastici tour da fare assolutamente

Suggerimento: Per non perderti niente della tua strepitosa vacanza, fai come me, utilizza la Lonely Plenet la guida di viaggio più famosa al mondo!!

Questi sono i migliori tour di un giorno che puoi fare:

. Golden Circle: tour di 1 giorno – con servizio di prelievo incluso, ti mostrerà da vicino i più bei luoghi naturali dell’Islanda come il Parco nazionale Þingvellir, le Cascata Gullfoss, Geysir e Strokkur, il tutto con una guida locale esperta.

. Circolo d’Oro e Cratere di Kerid: tour da Reykjavik  (il più venduto con cancellazione gratuita fino a 24 ore prima dell’inizio dell’attività)

. Circolo d’Oro: tour classico con opzione Laguna blu

Se invece hai più giorni a disposizione ecco i migliori tour:

. Cerchio d’Oro, Jökulsárlón e Vatnajökull: tour di 3 giorni

. Islanda: 3-Day Golden Circle, South Coast, e Glacier Tour – anche quì con servizio di prelievo incluso, andrai alla scoperta del Golden Circle, magnifici ghiacciai, campi di lava, vulcani, fiumi cascate, e la fantastica laguna glaciale di Jokulsarlon.

Stagione: Tutto l’anno.

 

3. Snorkeling Alla Fessura di Silfra
Fessura di Silfra-Islanda 10 fantastici tour da fare assolutamente

La Fessura di Silfra è una frattura che divide le due placche tettoniche dei continenti nordamericano ed eurasiatico e, poterci andare è un’opportunità unica che non incontrerai mai in nessun’altra parte del mondo!

La fenditura, che si trova nel lago Þingvallavatn nel parco nazionale Þingvellir, fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO e contiene una delle acque più limpide al mondo con una visibilità che supera i 100 metri.

Nonostante l’acqua sia molto fredda, circa -2°c tutto l’anno, vale assolutamente la pena farci un immersione, durante la quale potrai godere di un panorama subacqueo davvero oltre ogni immaginazione in uno dei 10 migliori luoghi di immersione al mondo, quindi non puoi perderlo!

Sia che tu sia munito di un certificato per le immersioni o che tu voglia semplicemente fare snorkeling, tranquillo il freddo non sarà un problema perchè il team del tour ti fornirà l’attrezzatura per l’immersione e una muta stagna che ti terrà caldo durante la tua avventura.

Fessura di Silfra-Islanda 10 fantastici tour da fare assolutamente

Se sei interessato ecco i migliori tour che puoi fare:

. Faglia di Silfra: snorkeling e foto subacquee – nuoterai nella famosa fessura, all’interno del Parco nazionale Þingvellir, con una guida certificata PADI e alla fine riceverai delle foto gratuite scattate con una GoPro. (il più venduto, con cancellazione gratuita fino a 24 ore prima dell’inizio dell’attività).

. Silfra: snorkeling con prelievo e foto subacquee – goditi questa bellissima esperienza con la comodità del trasporto incluso di andata e ritorno da Reykjavík.

Stagione: Tutto l’anno.

4. Tour Dell’Aurora Boreale
10 fantastici tour da fare assolutamente-Islanda-aurora boreale

L’aurora boreale è un raro fenomeno naturale ed è il risultato di collisioni tra particelle cariche rilasciate dall’atmosfera del Sole e particelle gassose nell’atmosfera terrestre, vicino all’area del Polo Nord.

Tutti i colori che si possono vedere come il come verde-giallastro, rosa, viola, rosso ecc. dipendono dal tipo di particelle di gas provenienti dal Sole.

Ti consiglio di non andare da solo a caccia dell’aurora boreale ma attraverso un tour guidato che ti porterà in un luogo stabilito dove sicuramente vedrai questo fenomeno naturale senza doverti preoccupare dell’intera organizzazione.

Islanda - aurora boreale-10 fantastici tour da fare assolutamente

Se vuoi vivere questa esperienza unica questi sono i migliori tour disponibili:

. Islanda: aurora boreale in minibus da Reykjavík – attraverso l’ aiuto di una guida esperta seguirai i percorsi con la maggior probabilità di avvistare l’aurora boreale.

. Islanda: tour in bus delle luci del Nord da Reykjavik

. Aurora boreale: crociera di 2 ore da Reykjavík

Suggerimento: assicurati di portare con te vestiti caldi e ricordati che devi essere paziente perchè potresti dover “inseguire” le luci! I tour dell’aurora boreale dipendono dal tempo, per questo motivo se non vi fossero le condizioni ottimali potrebbe capitare che il tour venga annullato, in questo caso puoi ottenere un rimborso o riprogrammare gratuitamente un altro.

Stagione: Quella migliore va da ottobre a marzo, che sono i mesi con le notti più buie.

5. Blue Lagoon Tour
Blue Lagoon-Islanda

Il Blue Lagoon è una delle tappe imperdibili dell’ Islanda e uno dei posti più visitati. Cosa c’è di meglio dopo le passeggiate, le escursioni e le immersioni di un bel bagno rilassante in una piscina termale che ti farà apprezzare ancora di più la tua vacanza!!

La famosa Laguna Blu ha piscine naturali collocate in un letto di lava, le cui  acque di origine sotterranea sono ricche di minerali e raggiungono una temperatura di  37/39 gradi.

Se sei già a Reykjavik e vuoi trascorrere la giornata a Blue Lagoon puoi fare questo tour di 5 ore che ti verrà a prendere al tuo hotel e, una volta terminato il tour ti riaccompagnerà al punto di partenza. 

Islanda-Blue Lagoon

Suggerimento:  non dimenticare di portare il costume da bagno e un accappatoio mentre invece se avrai bisogno di un asciugamano te ne sarà fornito uno gratuitamente.

Stagione: Tutto l’anno.

6. Tour di Osservazione Delle Balene
Tour di osservazione balene

Credo che avere la possibilità di vedere questi enormi mammiferi muoversi liberamente nel proprio habitat naturale sia un esperienza unica e indimenticabile.

Fortunatamente in Islanda questo è possibile farlo in diversi porti differenti come Reykjavik, Akureyri, Dalvik ecc.., ma uno dei posti migliori è sicuramente Husavik, dove la percentuale di probabilità di avvistamento è maggiore.

Consiglio: fare un  tour di avvistamento delle balene in motoscafo è la decisione migliore perché avrai più possibilità di avvistarle!!. Ecco i miei tour consigliati:

. Húsavík: tour di avvistamento balene e di Puffin Island – questo incredibile tour, premiato anche come migliori attività acquatiche, vincitore GetYourGuide Award 2019, ti porterà per 2 ore e 30 minuti, a bordo di un moderno motoscafo, alla scoperta dei giganteschi cetacei!!

. Tour di osservazione delle balene da Reykjavik – sarai alla ricerca di balene, delfini, focene e altro ancora e, se non vedi una balena, farai un altro viaggio gratis!

Stagione:  il  periodo migliore è in estate (giugno, luglio e agosto)

Osservazione balene Islanda

7. Grotta di Ghiaccio Naturale
Grotta di ghiaccio-Islanda

Visitare le grotte naturali di ghiaccio in Islanda é sicuramente un must e, talmente incredibile, da attirare turisti dal tutto il mondo solo per poterle visitare.

Si formano all’interno di un ghiacciaio o, a causa dello scorrimento dell’ acqua al suo interno oppure per effetto del calore geotermico dei vulcani presenti sotto il ghiaccio.

Le grotte più famose d’Islanda si sono formate proprio a causa del calore geotermico e se ne vuoi visitarne una durante il tuo soggiorno, ti conviene contattare una guida che conosce bene la zona, perchè possono essere difficili da trovare e al di fuori dei percorsi battuti.

Ci sono, naturalmente, diverse grotte di ghiaccio in tutto il paese e relativi tour per ognuna di esse, ecco i miei preferiti:

. Tour della grotta di ghiaccio del ghiacciaio Langjökull: (uno dei più recensiti e venduti)

. Langjokull Glacier: tour in motoslitta e grotta di ghiaccio naturale

STAGIONE: solo in inverno (novembre-marzo)

Grotta di ghiaccio

8. Laguna di Jökulsárlón

Jökulsárlón è una laguna di origine glaciale che costeggia il Parco nazionale del Vatnajökull, nel sud-est dell’Islanda.

È il più grande e il più conosciuto lago ghiacciaio di tutto il paese e sarebbe un vero peccato se lo perdessi durante la tua vacanza!!

La costa meridionale è un posto fantastico, pieno di incredibili cascate, ghiacciai, e altro ancora, ma se devi scegliere solo un posto da visitare, ti consiglio un tour di Jokulsarlon, in quanto è una delle migliori gite di un giorno dell’ isola disponibili.

Queste sono le migliori opzioni disponibili:

. Da Reykjavík: tour di 1 giorno al lago Jökulsárlón – viaggerai lungo l’impressionante costa meridionale fino alla laguna glaciale di Jökulsárlón per poi ammirare la cascata di Seljalandsfoss e molto altro ancora (il più venduto e cancellabile fino a 24 ore prima dell’inizio dell’attività)

. Islanda tour per piccoli gruppi: costa sud eJökulsárlón

STAGIONE: Tutto l’anno.

9. Giro in Elicottero
Tour in elicottero-Islanda-10 fantastici tour da fare assolutamente

Poter sorvolare il paese e ammirare i suoi paesaggi mozzafiato credo non abbia prezzo e poi, pensa alle foto fantastiche che potrai scattare!!

Puoi scegliere tra due tipi di tour in elicottero: il primo è il Geothermal Tour che ti farà vivere un’ avventura di un ora sorvolando sorgenti geotermiche, catene montuose colorate, centrali elettriche, campi di lava e crateri.

Con il secondo tour volerai  sopra Reykjavik, e vedrai i punti più salienti e alcune viste spettacolari della città.

STAGIONE: Tutto l’anno.

10. Tour di Landmannalaugar
regione di Landmannalaugar

Landmannalaugar è una regione montuosa situata nei pressi del vulcano Hekla nel sud dell’Islanda e molto famosa per la bellezza dei suoi scenari.

Questa zona è una splendida area geotermica piena di sorgenti termali naturali e montagne colorate, dove è possibile fare un bagno rilassante ma anche fare escursioni sulle sue montagne con panorami e paesaggi indimenticabili!

Landmannalaugar è anche il punto di partenza del percorso Laugavegur trekking, una delle migliori escursioni che puoi fare e uno dei più grandi tour di avventura in Islanda!

In questo modo, se ne hai la possibilità, puoi prolungare il tuo viaggio nella regione per poter vedere tutti i fantastici paesaggi (come i vulcani attivi) che ha da offrire!

Ecco alcuni ottimi tour:

. Landmannalaugar: escursione di 4 ore – attraverso questo tour visiterai l’ omonima regione e il vulcano dell’Hekla, per poi proseguire per Laugahraun, il canyon Vondugil e Brennisteinsalda, e terminare a tutto relax in una sorgente termale.

. Landmannalaugar: tour di 1 giorno alla Perla degli Altopiani 

Visto che la prudenza non è mai troppa, è bene ricordare che in un viaggio fai da te è bene munirsi di una Assicurazione Sanitaria Privata (io la rinnovo ogni anno).

Gabriele-ilsensodelviaggio.com-blog-viaggi-avventura -e-fai-da-te

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cosa Vedere a Bali: I 10 Luoghi da Non Perdere

IlSensoDelViaggio.comBlog→Cosa vedere a Bali: i 10 luoghi da non perdere

Cosa Vedere a Bali: I 10 Luoghi da Non Perdere

Published: 15 Gennaio 2020 / Author: gabriele vignolini

Bali è una delle isole più famose dell’Indonesia, situata tra l’Asia e l’Oceania, particolarmente ricca di bellezze naturali e meravigliosi templi Indù.

La si può definire un vero e proprio paradiso, con le sue terrazze di riso che scendono a cascata sui pendii vulcanici, i meravigliosi tramonti e  il mare che lambisce spiagge di sabbia bianchissima.

Cosa vedere a Bali i 10 luoghi da non perdere

Le zone in cui si concentra maggiormente il turismo sono le aree costiere meridionali, da parte soprattutto di appassionati di sport acquatici come il surf. Mentre invece sul lato nord si possono trovare meravigliosi fondali marini, perfetti per chi ama lo snorkeling.

Ma, a ricoprire un ruolo fondamentale nell’isola è Ubub, una cittadina situata nel centro di Bali, considerata il fulcro turistico e culturale del paese.

Quì oltre alle particolari risaie e alle rigogliose foreste, si trovano i principali edifici religiosi e le principali attrattive architettoniche di tutta l’isola. 

Mappa-Bali

Clima:  Bali è caratterizzata da un clima tipicamente tropicale, con mesi più secchi durante la nostra primavera-estate, e periodi caratterizzati da forti precipitazioni, soprattutto nel periodo autunnale. Per quanto riguarda le temperature invece, rimangono costanti tutto l’anno, rimanendo sempre dai 30° in su.

Moneta: Rupia indonesiana(IDR) / Cambio: €1,00 = 15

Periodo migliore: Il periodo migliore per visitare Bali è quello che va da giugno a settembre, quando le temperature sono elevate ma la pioggia e l’umidità sono al loro minimo. 

Periodo da evitare: Il periodo che va da  novembre a maggio che, oltre ad essere il momento in cui le piogge sono più abbondanti è anche quello in cui più facilmente si possono formare i cicloni tropicali.

Dal momento che l’ isola ha un territorio relativamente vasto, ecco i luoghi da vedere assolutamente a Bali!

1. Foresta Delle Scimmie

Foresta-delle-scimmie-bali-indonesia

Una dei maggiori punti di interesse di Ubud è sicuramente la famosa foresta delle scimmie, la Ubud Monkey Forest, che accoglie ogni anno più di 12.000 visitatori stranieri.

Non si tratta di uno zoo o di un giardino botanico, bensì di un luogo sacro per la religione induista, ed è per questo che al suo interno sono presenti tre grandi templi dedicati alle divinità induiste, di cui il più famoso è il Tempio della Primavera Sacra.

Ma l ‘attrazione principale sono senza dubbio le oltre 700 scimmie, composte da diverse specie di macachi, che vivono in quest’area.

Importante: è vietato dar da mangiare alle scimmie, se non le banane che potrai acquistare direttamente sul posto.

Inoltre, fate attenzione agli oggetti come occhiali da vista, cappellini, portafogli, ecc, perchè  queste scimmiette, all’apparenza tanto simpatiche e buffe, sono in realtà parecchio dispettose e non è raro che gli ingenui turisti si ritrovino derubati di qualcosa!

Orari: Il santuario delle scimmie è aperto dalle 8:30 alle 18:00, la durata consigliata della visita è di circa un’ora e mezza/due.

Prezzi: Il biglietto di ingresso ha un costo di circa 3,00 € per gli adulti e 2,50 € per i bambini minorenni.

Tour Consigliati:

Ubud: cascate, terrazze di riso e foresta delle scimmie: un tour di circa 10 ore che, oltre a farti scoprire la foresta e i suoi famosi templi ti porterà ad ammirare le particolari terrazze di riso che caratterizzano la città di Ubud.

Ubud: tour a piedi di Campuhan Ridge e foresta delle scimmie: un altro ottimo tour di circa 4 ore che oltre a farti vedere tutti i segreti della foresta ti farà conoscere il Palazzo Reale e il  mercato tradizionale di Ubud.

2. Tempio Ulun Danu Bratan

Tempio Ulun Danu Bratan-bali-indonesia

Suggerimento: Per non perderti niente della tua strepitosa vacanza, fai come me, utilizza la Lonely Planet la guida di viaggio più famosa al mondo!!

Si tratta del più importante tempio shivaista dell’isola e forse una delle immagini più rappresentative di Ubud che sorge all’interno di un vecchio cratere vulcanico ormai estinto, dove ora si trova il lago Bratan.

Il complesso si trova sul versante occidentale del lago, e la sua particolarità è che una delle due parti che lo compongono è “galleggiante” e si trova su un isolotto circondato dall’acqua.

Altra cosa da vedere a poca distanza da quì è il famoso mercato tradizionale di Candi Kuning, dove è possibile trovare prodotti artigianali tipici, spezie locali e buonissimi dolci.

Come arrivare: Il lago Bratan si trova a 45 km da Ubud, nella parte centrale dell’ isola, e per arrivarci occorrono circa un ora e mezza di auto. 

Orari: il sito è sempre aperto 24h su 24, ma la biglietteria è aperta dalle 7:00 alle 17:00. Ti conviene arrivare presto la mattina onde evitare la ressa di turisti.

Prezzi: meno di 2,00€ per gli adulti e circa 1,00 € per i bambini.

Tour Consigliati: 

Tour dei templi patrimoni dell’UNESCO di Bedugul, Jatiluwih, Tanah e Ulun Danu Bratan.

Bali: Lago Bratan, Porta di Handara, cascata e altalena: bellissimo tour che ti farà scoprire le attrazioni più famose di Bali (uno dei più venduti!!)

3. Terrazze di Riso di Ubud

Non si può dire di essere stati davvero a Bali se non si è trascorsa almeno qualche ora circondati dalle famose risaie a terrazza di Ubud. Sono sparse u pò dappertutto sull ‘isola e trà le più famose e belle possiamo trovare quelle di Jatiluwih, entrate a far parte dei Patrimoni dell’UNESCO.

Nonostante non siano proprio vicino a Ubub meritano sicuramente di essere viste. In alternativa se invece preferite rimanere nei dintorni della città, potete valutare di fare una passeggiata lungo Jalan Matahari, una via pedonale poco turistica che si snoda tra le risaie da dove si possono ammirare sei bellissimi panorami.

Come Arrivare: se non si dispone di auto/motorini privati con i quali muoversi, può essere non facile raggiungere Jatiluwih. In ogni caso le risaie si trovano a circa 35km di distanza da Ubud, a Tabanan.

Orari: aperte tutti i giorni dalle 6:00 alle 19:00.

Tour consigliati:

Bali: tour terrazze di riso di Ubud, templi e vulcano: attraverso questo stupendo tour, di circa 9 ore, verrai prelevato dal tuo hotel e potrai ammirare le famose terrazze, alcuni importanti templi e gustarti un pranzo indonesiano sullo scorcio di un vulcano attivo. 

Ubud: in bici elettrica alle Terrazze di Riso di Tegallalang: goditi una bella passeggiata in bici elettrica che ti permetterà di scoprire la natura circostante compresa la terrazza di Riso di Tegallalang e una piantagione di caffè!!

4. Porta del Paradiso

Porta-del-paradiso-Ubud

La magnifica Porta del Paradiso si trova all’interno del sito di Pura Lempuyang, una delle più importanti strutture religiose dell’ induismo balinese

Negli ultimi anni la sua popolarità è molto cresciuta grazie soprattutto alle centinaia di foto artistiche che la ritraggono e poi condivise sui social network.

Questa spettacolare costruzione non è altro che un’alto portale del tempio realizzato in pietra dal quale è possibile ammirare uno splendido panorama.

Ma per riuscire a scattare delle foto a queste meraviglie bisogna armarsi di molta pazienza e prepararsi a faticare non poco: oltre a folle infinite di turisti, dalle Porte del Paradiso vi separano più di 1.700 scalini!

Come Arrivare:  Il sito religioso si trova nella zona di Karangasem a circa 70km dalla città di Ubud. E’ consigliato l’utilizzo di un mezzo privato oppure di un taxi perchè le tratte dei mezzi pubblici, infatti, non sempre sono regolari.

Orari: il tempio è aperto dalle 7:00 alle 17:00. Tenete conto però che servono due ore di cammino di sola andata per la salita attraverso la scalinata di accesso e viceversa.

Tour Consigliati:

Bali: tempio madre e porte del paradiso di Pura Lempuyang: è un altro ottimo tour, con pranzo a buffet e prelievo dal tuo hotel incluso, che ti farà scoprire  le antiche porte del tempio di Pura Lempuyang e scattare indimenticabili foto ricordo. Dopodichè prima di essere riaccompagnato all’ hotel sarai condotto a Tirta Gangga, l’ex residenza reale conosciuta per essere il più bel palazzo sull’acqua di Bali.

5. Tempio di Tanah Lot

Tempio di Tanah Lot-Ubud

L’ isola di Bali è ricca di templi e altri edifici storici di grande importanza, e una  tra i più più apprezzati e scenografici è sicuramente il Tempio di Tanah Lot, dedicato alle divinità induiste del mare e ai serpenti velenosi.

La sua particolarità è che sorge su un isolotto roccioso nel Pacifico, proprio di fronte alla costa meridionale di Bali, e può essere raggiunto a piedi solo con la bassa marea.

Il tempio oltre ad attirare molte persone per il pellegrinaggio è una popolare meta turistica ed uno dei luoghi più fotografati di tutta l’isola.

Come Arrivare: occorrono circa una quarantina di minuti di auto da Ubud.

Orari:  Il tempio è visitabile dall’alba al tramonto e in caso di alta marea sono disponibili piccole imbarcazioni per attraversare il breve tratto di mare. Tenete presente che all’ ora del tramonto potrebbe essere molto affollato a causa della bellezza del luogo e luogo e dei localini che si trovano nella zona.

Prezzo: il biglietto casta intorno ai 3 €

Tour Consigliati:

Visita a Tanah Lot e Jimbaran: attraverso questo tour privato, di circa 10 ore,  visiterai i 2 dei templi più emblematici dell’isola, la bellissima spiaggia di Padang Padang e gusterai un ottimo pranzo a basa di pesce nella Baia di Jimbaran.

Tour privato dei templi sacri e tramonto: visiterai i templi più famosi dell’ isola come quello di Goa Gajah, Gunung Kawi e Tirta Empul dove riceverai la benedizione per la purificazione al tempio della sorgente sacra.

6. Blue Lagoon Beach di Padangbai

Blue Lagoon Beach di Padangbai

Il mare dell’isola indonesiana attira ogni anno migliaia di turisti che amano gli sport acquatici come sub, surf, snorkeling, ecc.

Ma può attirare anche chi avesse voglia di godersi un po’ di relax in spiaggia, circondato da palme e piante tropicali affacciate su un’acqua dal bellissimo color turchese.

Per questo motivo se avete voglia di rilassarvi un pò e prendere un po’ di sole in una bella spiaggia locale, vi consiglio di puntare alla Blue Lagoon di Padangbai: sabbia bianca finissima, mare bellissimo e una baia riparata dal vento e dal caos.

Come Arrivare: si trova a mezz’ora di auto da Ubud. Una volta arrivati al villaggio di Padangbai seguite le indicazioni e in 10 minuti a piedi arriverete alla spiaggia.

Orari: non ci sono. sempre accessibile.

Prezzo: l’ entrata è gratuita, c’è solo da stare attenti ai parcheggi perchè in alcuni periodi dell’anno possono risultare a pagamento.

Tour Consigliati:

Bali: tour e snorkeling alla Laguna Blu di Padangbai: attraverso questo tour di circa 7 ore verrai accompagnato, con la tipica barca “jukung” indonesiana, in 2 dei migliori siti dell’isola per fare snorkeling e una volta terminato gusterai un pranzo a base di piatti tipici indonesiani.

7. Tempio di Tirta Empul 

tirta-empul-temple-ubud

Se durante il vostro soggiorno avete voglia di vivere un esperienza diversa dal solito allora dovete andare uno dei luoghi di culto più particolari e belli presenti sull’isola, il tempio di Tirta Empul.

Questo luogo è frequentato periodicamente da fedeli induisti che si vengono a purificare immergendosi nelle diverse piscine sacre alimentate dall’ acqua che proviene direttamente dalla sorgente sacra che sgorga di fianco alla zona montagnosa di Bali.

Il rito prevede che i fedeli, uno volta detto la loro preghiera, passino uno dietro l’altro a mani giunte e capo chino, sotto le 13 fontane presenti.

Il tempio è aperto anche ai turisti che volendo posso prendere parte a questa cerimonia a patto che ne facciano richiesta al momento dell’ ingresso. Un’esperienza mistica e altamente suggestiva.

Come Arrivare: Tirta Empul si trova nel villaggio di Manukaya, a soli 15km da Ubud, e raggiungibile in meno di 30 minuti.

Orari: il sito è aperto dalle 7:00 alle 18:00.

 Prezzi: il costo del biglietto casta circa 2 €.

Tour Consigliati:

Bali: purificazione spirituale e guarigione sciamanica: attraverso questo viaggio spirituale di 8 farai una visita al Tempio di Tirt Empul per incontrare uno dei più famosi guaritori di Bali, sperimentando le tecniche di guarigione Yagna, Yatra e Mantra.

8. Altalena Nella Giungla

altalena nella giungla-ubud

A soli 20 minuti di distanza dal centro di Ubud è possibile vivere un’ esperienza unica: consiste nel fare un  giro in altalena e restare sospesi nel vuoto, quasi come a volare, con lo sfondo della bellissima vegetazione balinese, sicuramente una delle cose più suggestive che avete mai fatto!!

Per salirci, tuttavia, è necessaria una prenotazione: l’altalena infatti appartiene alla struttura Zen Hideaway e per assicurarsi di poterne usufruire almeno per mezz’oretta occorre contattare  in privato il proprietario della struttura (anche attraverso AirBnb), prenotando giorno e ora disponibili.

Come Arrivare: la struttura dista una ventina di minuti da Ubud, in via Dewi Saraswati.

Orari: di solito tra le 12 e le 14.

Prezzi: L’accesso all’altalena è consentito anche a chi non soggiorna nella struttura ad un costo di circa 16€.

Tour Consigliati:

Ubud: tour e altalena nella giungla: prendendo parte a questo tour farai un giro sulla famosa altalena nella foresta tropicale, andrai a visitare il villaggio indigeno di Pengelipuran per terminare con un bel bagno rigenerante nella cascata di Tukad Cepung.

9. Palazzo Reale di Ubud

palazzo-reale-ubud

Il Palazzo Reale è la residenza attuale del sovrano di Ubud ed è situato in pieno centro in prossimità del famoso mercato.

Si tratta in realtà di un vero e proprio luogo di culto, è infatti un complesso di templi induisti, racchiuso in un perimetro protetto da alte mura e circondando da una lussureggiante vegetazione.

Ricco di un importante significato storico e culturale, il palazzo è un tipico esempio di architettura tradizionale balinese, con giardini curati, intagli decorati e porte imponenti. Durante la sera, nel suo cortile è possibile partecipare a piacevoli esibizioni tradizionali.

Come Arrivare: si trova in pieno centro ad Ubud e facilmente raggiungibile anche a piedi.

Prezzi: L’ingresso al Palazzo Reale non necessita di un biglietto ed è gratuito.

10. Tempio di Uluwatu

Tempio di Uluwatu-ubud

Un altro tempio che merita sicuramente di essere visto a Bali è quello di Uluwatu che si trova nella zona di Pecatu.

E’ stato eretto in onore di Rudra (dio induista della tempesta, della caccia, della morte e del vento) e la sua particolarità è che è stato costruito sulla sommità di un scogliera rocciosa a 70 metri a picco sull’oceano.

E’ un posto molto suggestivo da cui si possono ammirare bellissimi tramonti: per raggiungerlo bisogna percorrere una scalinata che costeggia la roccia a strapiombo sul mare e accedervi attraverso un portale in pietra..

Come Arrivare: bisogna seguire la strada principale per Nusa Dua, poi Jimbaran, infine prendere la strada in discesa per Uluwatu.

Visto che la prudenza non è mai troppa, è bene ricordare che in un viaggio fai da te in Indonesia è bene munirsi di una Assicurazione Sanitaria Privata (io la rinnovo ogni anno).

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dove Dormire a Ubud: Gli Hotel Migliori

IlSensoDelViaggio.comBlog→Dove dormire a Ubud: gli hotel migliori

Dove Dormire a Ubud: Gli Hotel Migliori

Published: 08 Gennaio 2020 / Author: gabriele vignolini

Ubud è il cuore spirituale e culturale di Bali e una delle città più interessanti e affascinanti dell’ isola, caratterizzata da un ottima selezione di ristoranti, caffetterie e tante attività divertenti da fare.

Se a questo ci aggiungi la bellissima natura in cui è immersa, i paesaggi mozzafiato e i suoi meravigliosi templi induisti otteniamo un quadro incantevole dove è facile capire perché così tante persone scelgono di rimanere a Ubud durante il loro viaggio a Bali.

Dve dormire a Ubud-gli hotel migliori

Come Raggiungere Ubud

Raggiungere Ubud dall’aeroporto di Bali è molto semplice e la soluzione più veloce è quella di prendere un taxi o attraverso l’ uso di Grab ( alternativa indonesiana ad Uber) un’app per smartphone sia Android che Apple.

Non ti stare a preoccupare troppo del costo di questo spostamento, qui in Indonesia i taxi sono molto economici. Nello specifico una corsa dall’aeroporto di Ngurah Rai a Ubud si aggira intorno alle  300.000 rupie (18 €) che dovrebbe essere la tariffa ufficiale applicata dai taxisti.

Una compagnia turistica locale, la Perama che offre navette turistiche dall’aeroporto a Ubud più volte al giorno. Puoi concordare un trasporto con loro (trovi informazioni a questo indirizzo).

In alternativa, attraverso un transfer privato (costo 14 €) evitando di dover cercare un taxi in arrivo o in partenza da Bali, viaggiando in completo confort e sicurezza verso il tuo hotel.

Mappa-Isola-di-Bali-IlSensoDelViaggio

Potrebbe Piacerti: cosa fare e vedere a Bali

Nonostante Ubud sia piccola, la scelta di dove dormire è molto importante perchè può avere un impatto enorme sulla tua esperienza complessiva come visitatore.

Per questo motivo, ho elencato i posti migliori dove dormire a Ubud, dagli hotel economici ai resort ultra-lusso alle ville e altro ancora, tutti divisi per fasce di prezzo.

Dove Dormire a Ubud

Quando si parla di dove dormire a Ubud vuol dire principalmente dover scegliere tra due opzioni: stare nel villaggio stesso o stare in periferia.

Opzione 1 – Soggiornare nel villaggio di Ubud

Esistono diversi motivi per cui dovresti scegliere di rimanere nella città di Ubud. Se desideri un po ‘di comodità negozi e ristoranti sono facilmente raggiungibile piedi.

Stessa cosa per il centro, compatto e facile da esplorare senza dover utilizzare nessun ti po di trasporto e quindi l’ idea migliore dove dormire se non vuoi noleggiare uno scooter o prendere i taxi.

L’ unica cosa a sfavore di questa scelta è che il centro il città è più turistico e quindi potrebbe essere anche più affollato.

Opzione 2 – Soggiornare nella periferia di Ubud

In alternativa, puoi stare fuori città se stai cercando un soggiorno più rilassante e tranquillo, dove si trovano la maggior parte delle strutture di lusso ma anche quelle di fascia media.

Questi hotel sono, per la maggior parte, immersi nella giungla ed hanno meravigliose viste sulla natura circostante e possono essere un esperienza unica e indimenticabile.

Se ti stai chiedendo se è meglio stare in città o fuori, non esiste una risposta giusta e una sbagliata, sono due scelte differenti e tutto dipende da principalmente da quello che preferisci.

Gli alberghi in cui puoi dormire a Ubud vanno da quelli più economici ai lussuosi a 5° stelle, dotati per la maggior parte di piscina, ottimi servizi e colazione inclusa.

Hotel di Lusso

Piscina-dove dormire a Ubud-i migliori alberghi

Un consiglio: se vuoi ottenere il massimo durante i tuoi viaggi , fai come me, utilizza la Lonely Plenet, la guida più famosa del mondo!!

Bali offre soggiorni di lusso a prezzi molto favorevoli. La maggior parte degli hotel si trovano immersi nella giungla a 15/20 minuti di auto dalla città di Ubud.

Ma non ti preoccupare. la maggior parte di questi  mettono a disposizione degli ospiti una navetta gratuita per il centro, oppure ti chiameranno un taxi.

Queste strutture sono perfette per passare una vacanza all’ insegna del riposo e del relax con servizi di altissimo livello, SPA e meravigliose piscine a sfioro.

Praticamente potresti starci anche una settimana senza dover muovere un passo!!

Situato a soli 700 m dal centro, l’Alaya Ubud Hotel è un oasi perfetta dove soggiornare. Tutte le sistemazioni sono arredate in stile balinese e di lusso con una terrazza privata affacciata sulla foresta e pavimenti in marmo.

Questo bellissimo hotel di lusso include un ottima colazione servita in camera, la possibilità di utilizzare una piscina all’aperto, un centro fitness, e serve  tè pomeridiani e frutta tropicale ogni giorno.

Kayumanis Ubud Private Villas & Spa

Kayumanis Ubud Private Villas & Spa si trova a soli 10-15 minuti di auto dal centro di Ubud ed è raggiungibile gratuitamente attraverso un servizio navetta gratuito messo a disposizione dalla struttura.

Il resort è spettacolare, completamente immerso nella foresta. Le sue 23 ville (rigorosamente ispirate ai villaggi balinesi) sono dotate di una piscina privata e di una vasca da bagno all’aperto in giardino.

Per mangiare esistono diverse opzioni in loco tutte di alto livello e se, un ambiente rilassante la privacy e il lusso sono ciò che stai cercando, allora Kayumanis è il posto giusto per te.

Komaneka at Bisma Ubud

Il Komaneka at Bisma è un altro splendido resort che si trova non molto lontano dalla foresta delle scimmie, con una vista suggestiva  sulle sulle piantagioni di cocco e le risaie circostanti.

Le sue camere eleganti sono dotate di tutti i confort incluso un balcone privato con lettino in cui ti potrai gustare un ottima colazione inclusa con lo sfondo delle bellezze naturali della foresta.

La struttura mette anche a disposizione una palestra, una Spa & centro benessere e due tra le più belle piscine a sfioro di Ubud.

Mandapa, A Ritz-Carlton Reserve-Ubud

Come la maggior parte delle proprietà di Ritz-Carlton, il Mandapa è un incredibile resort di lusso che offre camere, ville e suite tra le più belle ed eleganti di tutta Ubud.

Situato a circa 10 minuti di auto dal centro città vanta un centro Spa e benessere, una piscina all’aperto e un servizio di maggiordomo 24 ore su 24.

Pensa che le sue camere più piccole partono da 100 metri quadrati e offrono una splendida vista sulle risaie e sulla fitta foresta pluviale circostante.

Se sei alla ricerca di una struttura di lusso ed elegante in un ambiente tranquillo allora questa fa proprio al caso tuo. Uno dei migliori resort di Ubud senza dubbio!

Four Seasons Resort Bali

Anche questo è uno degli gli hotel di lusso più belli e conosciuti della zona e si trova a circa dieci minuti di auto dal centro di Ubud.

Completamente immerso nella foresta e lungo il fiume Ayung, dispone di strutture di classe ed eleganti tra cui splendide piscine a sfioro, bellissime ville spaziose, un centro benessere e diversi ottimi ristoranti in loco.

Questo hotel può essere considerato uno dei posti più incredibili e unici di Ubud, per questo consigliatissimo per passarci la tua luna di miele. Basta guardare le foto!!

Hotel Di Fascia Media

Non ti scoraggiare se dopo aver visto quelli di lusso stai per leggere gli hotel di fascia media!! Perchè la cosa grandiosa è che Ubud offre servizi strepitosi anche spendendo meno, come piscine all’aperto, SPA, aree yoga e altro ancora.

Pertiwi Bisma 2-Ubud-Bali

Il Pertiwi Bisma 2 è uno dei migliori resort di fascia media e un ottima opzione per rapporto qualità prezzo. Vanta servizi di alta qualità come una piscina a sfioro all’aperto e splendide viste sulla foresta circostante.

Le sue camere eleganti e arredate con gusto sono completamente immerse nel verde dei giardini tropicali e offrono WIFI gratuito, un set per la preparazione di caffè e tè e una terrazza privata.

Mentre il ristorante in loco serve ottime specialità locali e occidentali con servizio in camera a richiesta.

Posizionato a solo 15 minuti dal centro città è uno dei resort di fascia media meglio posizionati nell’area. Quindi, un’altra ottima scelta!

Adiwana Arya Villas-Ubud

Questa struttura molto bella si trova nel cuore delle risaie di Ubud e a meno di 1 km dalla Foresta delle Scimmie.

Dormirai in una tradizionale casa di legno dotata di tutti i confort con la possibilità di avere anche un alloggio con vista sulle montagne e sulle risaie circostanti.

Include un’ ottima colazione servita in camera o presso il ristorante in loco e rilassanti lezioni di yoga gratuite.

Sri Ratih Cottages

E’ un resort rilassante e tranquillo immerso nella foresta tropicale di Ubud che sorge a circa 10 minuti dal centro.

Offre una vasta scelta di camere nuove e arredate in stile balinese e un ristorante in loco di cucina indonesiana.

E’ presente anche una piscina paesaggistica all’aperto un centro benessere, che rendono Sri Ratih un luogo ideale per riposarsi e rilassarsi durante il tuo soggiorno.

4 – Y Resort Ubud 

Y Resort Ubud

Situato ad appena 1 km dal mercato di Ubub questo hotel è un altra ottima scelta ad un prezzo contenuto.

Le camere sono eleganti e dotate di balcone con vista sulla piscina e sui giardini. Inoltre sono presenti anche in loco un noleggio auto e bici, un cambio valuta e un servizio di navetta gratuito per e da il centro città.

Il suo bar/ristorante propone un ottima colazione inclusa che può essere anche consegnata direttamente in camera. 

Artotel Haniman Ubud

Struttura moderna e pulita, situata nelle immediate vicinanze della famosa foresta delle scimmie con bar, ristorante e piscina.

L’ hotel è inspirato al tema artistico con disegni colorati sulle pareti. Propone stanze climatizzate, una reception aperta 24 ore su 24 e la WIFI gratuita.

Data la sua posizione può essere considerato un ottimo punto di partenza per poter visitare i dintorni della città di Ubud.

Hotel e Ostelli Economici

A Ubud e dintorni esiste una vasta scelta di hotel e ostelli economici, ma fai molta attenzione al momento della scelta perchè non è raro che le camere degli hotel costino meno di un posto in camerata condivisa in ostello. Queste sono le strutture da ma selezionate:

Gogo Backpackers House-Ubud

 E un piccolo ostello pulito e accogliente a gestione familiare situato nel centro di Ubud, ideale per viaggiatori giovani e con budget limitato.

La famiglia che lo gestisce farà di tutto per farti passare la tua vacanza il più piacevole possibile, quindi se hai bisogno di consigli su cosa fare e dove andare non ti fare problemi a domandare!!

I letti nelle camerate sono molto confortevoli con tende per la privacy, luci individuali, prese e armadietti e, se proprio hai deciso di dormire in ostello, questo è senza dubbio un ottima scelta.

Capung Cottages-Ubud

Il  Capung Cottages è una struttura molto carina a due passi dal mercato di Ubud con camere ampie, pulite e ben arredate.

Offre una piscina all’aperto, un giardino e la connessione Wi-Fi è gratuita.

Anche se è un posto semplice, questo hotel è molto curato nei particolari e consigliato a chi non vuole spendere troppi soldi, ma non vuole rinunciare alla qualità.  

Con una grande piscina e immerso nelle risaie, e con un prezzo molto contenuto, Villa Siwaya è un piccolo angolo di paradiso a Bali!

Si trova a pochi passi dal centro di Ubud, quindi puoi goderti la pace e la tranquillità o fare un giro nella frenetica città a seconda di quello che preferisci.

Tutte le sistemazioni sono dotate di una zona pranzo e una cucina completamente attrezzata e la connessione WI-FI gratuita. Ottima anche la colazione inclusa.

Jiwa’s House

Questo hotel si trova a meno di cinque minuti dal centro di Ubud, la Jiwa’s House è un’altra ottima sistemazione a basso costo per le persone che vogliono trovarsi nel centro della vita della città.

Le camere sono semplici ma  elegantementi arredate con letti a baldacchino e offrono un facile accesso alla piccola piscina dell’hotel.

Rahayu Bungalow-Ubud

Rahayu Bungalows si trovano a pochi minuti dalla foresta delle scimmie. Le sistemazioni sono molto carine e arredate in modo semplice con aria condizionata, acqua calda, docce e asciugamani.

La struttura offe un’ ottima colazione inclusa che puoi gustare comodamente nella tua veranda privata con vista sul giardino. 

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Lonely Plenet Indonesia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauritius: Consigli Per Una Vacanza Low Cost

IlSensoDelViaggio.comBlog→Mauritius: consigli per una vacanza low cost

Mauritius: Consigli Per Una Vacanza Low Cost

 Published: 25 Settembre 2019 / Author: gabriele vignolini

L’ isola vulcanica di Mauritius, situata a circa 600 miglia a est del Madagascar, è una delle destinazioni tropicali più popolari nell’Oceano Indiano.

 Mauritius: consigli per una vacanza low cost

Anche se è appena percettibile su una mappa ha alcuni siti notevoli e spiagge molto belle che ti faranno venire voglia di visitarla, al tuo prossimo viaggio, come è successo con me.

 Circondata da mari blu cobalto protetti da scogliere e fiancheggiata da spiagge di sabbia bianca, Mauritius è spesso vista come una remota destinazione da sogno che è difficile da raggiungere e ancora più difficile da permettersi.

Dalla mia esperienza, questo è lungi dall’essere vero, è possibile infatti godere della bellezza dell’ isola anche con un budget limitato. Qui ti mostrerò cosa fare e dove andare per sfruttare al massimo il tuo tempo con il budget di un semplice viaggiatore.

Situata nel mezzo dell’Oceano Indiano, i voli per Mauritius sono spesso un po ‘costosi ma, come per tutto ciò che riguarda il “mondo dei viaggi”, con un po di ricerche e pazienza si può riuscire a risparmiare.

Per noi è stato cosi infatti, dopo un pò di giorni attaccato al mio computer tramite skyscanner , sono riuscito a trovare un volo Air France con scalo a Parigi, molto conveniente che mi ha permesso di partire.

Grand Sable beach - Blog viaggi fai da te

INFORMAZIONI GENERALI IN PILLOLE

Quando andare: I periodi migliori per visitare l’isola sono tra i mesi di aprile e giugno e tra settembre e dicembre. Durante questo periodo il clima è più mite e le piogge sono più rare.C’è da dire ovviamente che le Mauritius, godendo di un clima tropicale, offrono un clima invidiabile tutto l’anno: da  evitare il periodo che va da gennaio a marzo, perchè spesso le isole sono attraversate da pericolosi cicloni.

La moneta: è la rupia mauriziana, ma in generale vengono accettati anche dollari ed euro, ci sono bancomat e sportelli di cambio sia all’aeroporto che nei maggiori centri abitati e vicino ai resort più importanti.

La lingua: quella ufficiale è l’inglese, ma tutti parlano correntemente anche il francese, oltre al creolo, in pratica sono tutti bilingui.

Passaporto: è indispensabile come documento d’ingresso, il visto turistico invece per i cittadini italiani non è richiesto. 

Fuso orario: è abbastanza favorevole, soltanto 3 ore in più di differenza rispetto all’Italia, 2 quando è in vigore l’ora legale.

Port-Luis

Un consiglio: se vuoi ottenere il massimo durante i tuoi viaggi , fai come me, utilizza la Lonely Plenet, la guida più famosa del mondo!!

DOVE ALLOGGIARE

Mauritius è famosa per i suoi resort, hotel di lusso e ville deluxe,  ma ci sono opzioni di alloggi economici in tutta l’isola, specialmente nelle città.

Consiglio di cercare sulla Costa ovest perchè è più riparata dal vento e più calda, quindi va bene praticamente tutto l’ anno. Mentre la costa est va bene soprattutto durante la loro estate, che corrisponde al nostro inverno, perché più ventilata e la temperatura del mare è un po’ più fresca.

Noi, dopo varie ricerche, abbiamo trovato una sistemazione al Fortuna Beach, un’ appartamento non molto grande ma dotato di tutti i confort e in una buona posizione, a 500 metri dalla spiaggia, davanti al supermercato, e con vicino un cambio monete e 4-5 ristoranti.

Clicca Quì Per vedere l’ ultimo prezzo su booking.com.

COME MUOVERSI A MAURITIUS?

Mauritius è abbastanza piccola, tanto da poter essere percorsa da nord a sud e viceversa in circa un giorno. Esistono vari modi per spostarsi e sono:

In autobus: l’ isola una buona rete che ti collegherà a quasi tutti i posti per meno di un dollaro a corsa. Sì, è così economico. Tuttavia, tieni presente che si tratta di un trasporto lento e funziona solo fino alle 18:30 in campagna e alle 20:00 in città.

Con i taxi: sono molto diffusi, e ti accompagnano dappertutto, sia a fare la spesa se vuoi, sia a fare escursione di una giornata intera. Non sono particolarmente cari e sono molto gentili e disponibili.

Con un auto a noleggio: opzione che abbiamo scelto noi, perché ci piace spostarci in autonomia. La guida è all’inglese, dove una volta abituati non crea nessun problema. Le strade sono in buone condizioni e con una adeguata segnaletica. Io personalmente, ogni volta che ne ho la necessità vado su Rentelcars.com, uno dei migliori siti per noleggiare un’auto, in quanto ti segnala quella  più conveniente tra tutti i noleggi disponibili.

Se in alternativa preferisci goderti la tua vacanza al massimo del relax e farti trasportare alla scoperta dei posti piu’ belli dell’ isola ecco un po di tour fra i più belli secondo me:

Mauritius - mercato Port Luis

 DOVE MANGIARE A MAURITIUS?

La cucina che troverete sull’ Isola è un buon riassunto delle migliori cucine europee e asiatiche, dove il pesce e i crostacei la fanno naturalmente da padroni come ingredienti base in moltissimi dei piatti. Altri ingredienti immancabili della cucina tipica, frutto di questa magica terra, sono la vaniglia e le spezie come il curry, il coriandolo, lo zenzero.

Durante la nostra vacanza, per limitare il budget, abbiamo evitato i ristoranti di lusso e ci siamo orientati verso quelli più economici e soprattutto quelli tipici del posto. Tra quelli che abbiamo provato ci sono piaciuti:

Sunshine fusion: a vederlo da fuori non gli si darebbe due lire, ma una volta entrati si cambia subito idea. Locale piccolo ma molto pulito dove poter mangiare dell’ ottimo pesce a buon prezzo!! il proprietario era davvero gentile. Si trova nella zona si Belle Mare.

Restaurant puchon: uno dei migliori posti dove abbiamo mangiato a Mauritius. Ristorante a conduzione familiare fuori dai circuiti turistici che serve cucina locale cucinata con prodotti molto freschi. Ottimo il filetto di pesce alla creola accompagnato da riso e una insalata. Questo ristorante si trova nella zona di Grand Baie.

Seabell restaurant: locale molto semplice che offre i piatti tipici del posto. Noi abbiamo sempre mangiato pesce e devo dire sempre molto buono e fresco. Ricordo in particolare  il polipo in salsa curcuma, e la frittura di calamari davvero ben fatti. Questo ristorante si trova lungo la strada che va a Poste Lafayette.

Volendo spendere ancora meno, ma non per questo peccare in qualità, si può mangiare anche nei tanti furgoncini per le strade e lungo le spiagge che offrono un ottimo “Street food“che va dalla carne al pesce o della semplice frutta.

Noi ci siamo stati diverse volte e ne siamo sempre rimasti soddisfatti. Se vuoi scoprire il cibo si strada mauriziano attraverso un tour guidato nelle strade piu’ nascoste di Port Luis dai un occhiata quì ☞ Port Louis: tour del cibo di strada

Bain Boeuf beach Mauritius

  COSA FARE E VEDERE A MAURITIUS?

Fortunatamente, la maggior parte delle attrazioni di Mauritius non richiede un biglietto d’ingresso né un tour per godersele, purché sia ​​possibile raggiungerle in autobus o in auto. Se è necessaria una barca, dovrai pagare un traghetto, se disponibile, o un tour.

Fate un giro Port Luis: la capitale, dove oltre ai locali e ristoranti si può vedere il famoso mercato centrale vittoriano, è il luogo ideale per sperimentare il trambusto della città. Oppure fare un giro nel caratteristico quartiere cinese della città.

Quì sotto trovi alcuni tour molto interessanti a Port Luis:

Tour di Port Louis, Mont Choisy e National Botanical Garden

Port Louis: tour di 1 intera giornata

Andate a vedere le cascate di Rochester: sono a circa 3 km dal centro di Souillac, per arrivarci bisogna percorrere una strada sterrata in mezzo a un fitto canneto fino a un punto in cui non è più possibile proseguire con la macchina ma bisogna continuare a piedi , circa 200 metri. Le cascate non sono molto alte, ma fanno lo stesso il suo effetto, in più volendo si può fare anche il bagno.

Visitate il Giardino botanico di Pamplemoussesil più antico e più importante dell’emisfero boreale. Questa è senza dubbio una delle maggiori attrazioni dell’ isola.

Andate alla scoperta delle terre di Chamarel: dune di sabbia, che per qualche scherzo della natura, hanno assunto splendide sfumature di colore.

Dirigetivi al lago sacro di Gran Bassin: secondo la tradizione, il lago sarebbe nato dalle gocce d’acqua cadute dal capo del dio Shiva affascinato dalla bellezza di Mauritius, mentre volando portava su di sé il fiume Gange per impedire un’inondazione. Il lago non è molto grande , le sue sponde sono racchiuse dalla natura verdeggiante e dal tempio.. Grand Bassin è un importantissimo luogo di culto per la comunità indù dell’isola che fra febbraio e marzo si recano qui per adorare Shiva.

Lasciatevi affascinare dalla Penisola di Le Morne: zona che racchiude i paesaggi piu’ belli di Mauritius.

Fate un escursione al Parco Nazionale Black River Gorges: oltre 6.500 ettari di natura incontaminata, nell’area a sud-ovest di Mauritius, è una meta perfetta per gli amanti della natura. Al suo interno troverete paesaggi suggestivi, caratterizzati dai colori accesi dei fiori tropicali, dal verde dell’erba e dei tipici arbusti nani, dal delicato profumo delle distese di canna da zucchero. E ancora, a rendere questo posto unico, il blu dell’oceano indiano e le acque del fiume Black River Gorges, da cui il parco prende il nome.

Mauritius blog viaggi fai da te.

 LE SPIAGGE E IL MARE A MAURITIUS

In generale, le spiagge a Mauritius non sono molto profonde, sono strette e ombreggiate. Il mare è cristallino con quella colorazione azzurra un po’  tipica dell’oceano indiano,  sono tutte pubbliche sull’isola, quindi nessuno vi potrà impedire di transitare anche in quelle degli hotel.

Le spiagge che abbiamo visto e che ci sono piaciute sono:

Spiaggia di Belle Mar e Palmar: lunghissima spiaggia di sabbia bianca, mare cristallino e una bella vegetazione. Nel tratto di spiaggia libera è presente una piccola pineta e qualche ristorantino.

Spiaggia di Bain Boeuf: una piccola caletta con poca spiaggia, ma ottima se si cerca un po di tranquillità. Ci siamo stati diverse volte e ci abbiamo trovato sempre pochissima gente.

Spiaggia di Pereybere: è una piccola spiaggia con un mare veramente bello, ma ci siamo stati poche volte perchè, a causa della vicinanza al centro abitato, è sempre molto affollata.

Spiagge di Mon Choisy e Troux aux blches: sono entrambe due spiagge molto belle dove, la prima è piu’ piccola e ombreggiata mentre la seconda è più grande con la possibilità di noleggiare dei lettini.

Spiaggia di Blue Bay: molto bella e movimentata, si viene quì per fare snorkeling o escursioni in barca.

Isola dei cervi: bellissima isola con un mare da favola e circondata da mangrovie… con una lingua di sabbia dove prendere il sole. La spiaggia è abbastanza grande, quindi si possono fare delle belle camminate.

Ci si arriva, da Mauritius, o in barca o come abbiamo fatto noi con un catamarano. E’ stata un esperienza fantastica, oltre a vedere l isola abbiamo fatto snorkeling , visto i delfini e mangiato del buon pesce.

Se ti piace questa escursione la puoi prenotare ☞ Cliccando Quì.

Quando si affronta un viaggio così lungo il mio consiglio è sempre quello di sottoscrivere un assicurazione di viaggio che protegga te e le tue cose durante la tua vacanza!! Io personalmente utilizzo sempre World Nomads, una delle più popolari e affidabili. 

In questa meravigliosa isola abbiamo passato giorni meravigliosi ricchi di tante emozioni.  Un piccolo e sperduto angolo della terra in cui non mancano mai le sorprese positive e non ultimo il contatto con un popolo stupendo che ci ha veramente stupito.

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione o hai delle domande da farmi su questo viaggio puoi scrivere sul form di commenti sottostante, o direttamente attraverso la mia pagina Scrivimi.

MI TROVI ANCHE SUI SOCIAL

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •